in ,

Jobs act 2014, giorni di ferie in dono tra colleghi per curare una malattia

Una nuova norma del Jobs act 2014 del Governo, a metà tra nuovo concetto di welfare per i lavoratori e solidarietà. Sarà possibile tra colleghi donarsi giorni di ferie pagati per fare fronte ad una malattia, propria o di un famigliare. Ecco, in sintesi, di cosa si tratta: se un lavoratore, o un suo stretto parente, è colpito da una malattia, ma questi ha esaurito i giorni di ferie e i permessi pagati può riceverli in dono dai colleghi. E’ quanto è stato proposto dalla senatrice Emanuela Munerato della Lega Nord e che verrà adottato nel Jobs act 2014.

lavoro in italia

Questa possibilità per i lavoratori è una ottima possibilità per poter far fronte ad una lunga malattia senza perdere giorni di stipendio, ma non è una novità, né in Italia né in Europa. Due storie personali, una in Francia, l’altra a Pisa, hanno infatti portato a altrettante leggi nei due Paesi. La vicenda francese riguarda un bimbo di 10 anni, Mathis. E’ stato colpito da un tumore e il papà per stargli accanto ha ricevuto in dopo le ferie dei colleghi. Sfortunatamente la vicenda ha avuto una fine tragica.

Migliore, invece, pare la storia di Rossella, dipendete della azienda pubblica dei trasporti di Pisa. Ha dovuto fare fronte a lunghe cure per combattere una malattia. Nonostante non ci fosse ancora una legge ad hoc, i colleghi e l’azienda hanno acconsentito al trasferimento di giorni di vacanza pagati per permettere a Rossella di curarsi. Ben 250 giorni di ferie: la donna non li ha usati tutti e ora i giorni sono a disposizione di chi ne ha bisogno in un fondo comune aziendale.

Ventura Torino

Torino calcio news, Ventura: “Daremo spazio ai giovani”

Euro 2016 playoff

Qualificazioni Euro 2016: partite martedì 9 settembre