in

John Titor e la bufala del viaggio nel tempo: ecco la sua storia e l’ultimo post datato il 24 marzo 2001

Leggenda metropolitana o fatto realmente accaduto, la vicenda di John Titor è rimbalzata di blog in blog fino ad essere preso in considerazione dalla stampa internazionale. Ma di cosa parla la storia di Titor? Partendo dagli albori, il nickname dell’internauta è stato registrato su un forum internet dal 2000 al 2001 per raccontare la storia di un viaggiatore del tempo proveniente dall’anno 2036.
Il primo post dell’utente apparve il 2 novembre 2000 sul blog Time Travel Institute. Secondo i post pubblicati da un certo TimeTravel_0, il militare John Titor sarebbe un ragazzo nato nel 1998 e reclutato per un progetto di viaggi nel tempo.

>>> SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK, METTI MI PIACE SU URBANPOST TECH <<<

John Titor affermava di essere tornato nel passato, precisamente nel 1975, per recuperare un computer IBM 5100 contenente una soluzione per recuperare un bug di UNIX. Altre informazioni precise sulla sua storia si limitano alle sue apparizioni sul blog  TimeTravel_0. Secondo quanto riportato dal militare, il bug si riferiva a un difetto conosciuto già conosciuto negli anni 2000.
Tra i commenti rilasciati dal pseudo-viaggiatore nel tempo, John Titor avrebbe fatto visita alla propria famiglia nel lontano 2000 per riscoprirsi un bambino di provincia.

L’incredulità mista a stupore ha portato molte persone a credere alla sua fantasiosa storia ma, allo stato attuale delle cose, di concreto c’è davvero ben poco. Le sue profezie sono state centellinate parsimoniosamente per evitare la gogna mediatica, soprattutto dopo che la macchina del tempo smise di funzionare a dovere. John Titor lasciò tutti con un ultimo post datato il 24 marzo 2001, ovviamente senza lasciare una testimonianza concreta delle sue previsioni e del suo viaggio nel passato.

Come funziona l'Ape volontaria, costi e penalizzazioni

Ape volontaria 2017: come funziona? Penalizzazioni, costi e decreti attuativi in arrivo

whatsapp app

Anticipazioni aggiornamento WhatsApp Android e iOS: nuove funzioni per “pinnare” le chat e cancellare i messaggi in arrivo?