in ,

Jules Bianchi condizioni, parla il padre: “Nessun progresso, situazione stagnante”

A otto mesi dal terribile incidente avvenuto nel corso del Gp del Giappone a Suzuka, le condizioni di salute del giovane pilota della Marussia, Jules Bianchi, non sono affatto positive e tranquillizzanti. Uscito dal coma a novembre, il pilota di Formula 1 non sembrerebbe aver fatto notevoli progressi.

A darne triste conferma il padre, Philippe Bianchi. “Prima di tutto Jules è vivo, questa è la cosa più importante per noi. Sta combattendo con le armi che ha” – queste le sue parole in un’intervista a Canal Plus – “Vederlo combattere dà grande speranza ai suoi cari, ed è importante per noi. Ogni mattina, quando ci svegliamo il nostro pensiero va alla vita di Jules, ma pensiamo anche alla sua morte perché dobbiamo farlo”.

La vita della famiglia Bianchi non è più la stessa da quel tragico 5 ottobre 2014: “Aspettiamo un miracolo. Ogni giorno è sempre più difficile. È terribile. La situazione è stagnante. Il progresso neurologico di Jules non è quello che vorremmo che fosse. Penso che tutti abbiamo smesso di vivere quel giorno, il 5 di ottobre”, ha detto Philippe.

Studente precipitato a Milano ultime news

Studente precipitato a Milano, ultime news: chi ha gettato i suoi slip dalla finestra?

uomini e donne

Uomini e Donne oggi, Fabio insultato per aver scelto Nicole: il padre lo difende