in , ,

Juri Gagarin: il 12 aprile 1961 diventò il primo uomo ad essere andato nello Spazio

Ricordiamo oggi per la nostra rubrica Urban Memories Juri Gagarin, il primo uomo ad essere arrivato nello Spazio. Alle 9:07 del 12 aprile 1961 l’uomo pronunciò la celebre frase “Andiamo!” dall’interno della  Vostok 1, navicella del peso di 4,7 tonnellate che aveva il compito di portare il primo essere umano nello Spazio, sino a quel momento inesplorato. Nonostante il fantasma della Guerra Fredda, furono momenti di grande emozione e di importanza storica in quanto decretarono un nuovo capitolo della storia dell’essere umano.

==> URBAN MEMORIES: TUTTI I NOSTRI APPROFONDIMENTI

“La Terra è blu.[…] Che meraviglia. E’ incredibile!” con queste parole di Juri Gagarin il mondo apprese che era giunto il momento per l’uomo di spingersi oltre le esplorazioni terrestri e pensare invece a scoprire il cosmo, da sempre considerato un vero mistero. Era il 12 aprile del 1961 quando – dopo anni di intensa formazione e 24 mesi di preparazione – Juri Gagarin, figlio di un falegname e di una contadina, diventò il primo cosmonauta: l’uomo partì alle 9:07 di Mosca a bordo della navicella Vostok 1 che lo portò ad un’altitudine massima di 302 chilometri alla velocità di 27.400 chilometri orari. Durante il volo – della durata totale di 88 minuti – Juri Gagarin non ebbe accesso ad alcun comando: la navicella venne infatti pilotata dalla base con il quale il cosmonauta comunicava facendosi chiamare ” Кедр”, in italiano “Cedro”.

Quello che allora venne considerato da molti quasi un miracolo venne reso ancora più suggestivo dai racconti fatti dallo stesso Juri Gagarin: al suo rientro, infatti, il cosmonauta ebbe modo di raccontare alla folla che lo acclamava com’era la Terra vista dallo Spazio. Ciò che stupì fu il fatto di trovarsi di fronte ad un pianeta blu, così bello da togliere il fiato. Juri Gagarin – quasi per uno scherzo della sorte – morì il 27 marzo 1968 a causa di un incidente aereo avvenuto mentre era a bordo di un piccolo caccia MiG-15UTI.

Credit: Wikimedia.org

tutto può succedere 2 anticipazioni

Tutto può succedere 2 anticipazioni: Samuele Bersani e Calcutta ospiti d’onore

Neymar Jr sorella, le foto Instagram della stupenda Rafaella Beckran