in

Justice League: il Punto sul Possibile Film che Darà Battaglia ad Avengers

Mentre la Marvel sta lavorando per completare il suo personale universo di super eroi, la Warner Bros sta lavorando sul progetto Justice League, incoraggiata dal successo di Man of steel che al botteghino ha incassato oltre 500 milioni di dollari in tutto il mondo.

La Justice League of America, che nasce negli anni ’60 dalle menti dello sceneggiatore Gardner Fox e del redattore e supervisore Julius Schwartz riunisce i più forti super eroi della DC Comicc. In quel periodo i fumetti dei super eroi stavano riscoprendo un nuovo successo e la Lega della Giustizia (il nome usato in Italia) rappresentava una delle strategie di rilancio per molti personaggi, come Lanterna Verde o Flah che vengono ammodernati e subiscono un primo “reboot” su carta.
La JLA raccoglie sotto la sua egida i maggiori eroi della DC Comics (Superman, Batman, Aquaman, Flash, Lanterna Verde etc), che negli ultimi 20 anni hanno fatto spesso capolino in televisione con citazioni, adattamenti, cartoni (nell’articolo alcuni spezzoni).

Adesso la Lega potrebbe debuttare al cinema per tentare di bissare il successo riscosso dai Vendicatori di casa Marvel.
Il perno è proprio l’Uomo d’acciaio, l’elemento unificatore di un panteon di personaggi con poteri praticamente divini.
Visto che Man of Steel è andato molto bene si concretizzano le varie ipotesi sul film.

L’attore Henry Cavill durante un’intervista ha dichiarato di non avere informazioni certe ma secondo lui

“Potrebbe essere un gran film […]. Va pensato a fondo per rendere credibili i grandi personaggi DC e i loro poteri nel mondo reale[…]. Ci vuole del tempo per costruire dei nuovi personaggi ed introdurli al grande pubblico. […] E’ un film difficile da fare visto che i supereroi DC hanno dei poteri semi-divini.”

Quindi Cavill si è detto disponibile ed entusiasta all’idea del film e sarebbe felice di interpretare di nuovo il ruolo di Superman.

Le parole di Cavill mettono a fuoco un problema con cui la DC deve fare i conti e che è stato ripreso anche da Damon Lindelof, ovvero riuscire a far convivere in armonia tutti i personaggi e renderli credibili oggi.

In un’intervista all’Hollywood Reporter Lindelof, il principale creatore di Lost dichiara:

“Il problema Justice League? Molto dipende da Man of steel. Il problema di questo film è il tono della pellicola. Lanterna Verde è completamente differente dal Cavaliere Oscuro, che dista un abisso da Aquaman e così via. Abitano mondi differenti. Man of steel potrebbe essere il film che pone le basi tematiche per un film della Justice League, una dimensione completamente diversa da quella creata da Christopher Nolan.”

Si spiegherebbero, così, alcuni dettagli inseriri nella pellicola su Superman, come la citazione degli S.T.A.R. Labs e il satellite delle Wayne Industries.

Probabilmente sarà lo sceneggiatore David Goyer ad occuparsi di Justice League, visto il buon lavoro fatto con Man of steel e con Batman begins, pellicola che ha rilanciato anche il personaggio del Cavaliere di Gotham.
Goyer ha spiegato che

“il nostro obiettivo, se avremo successo, è che l’Uomo d’Acciaio sia il numero zero da qui in avanti, e che potenziali altri film possano espandere quell’universo in qualcosa di condiviso.”

Quanto a Christian Bale, invece, sappiamo che non sarà ancora il volto di Batman. Il suo all’inizio non è stato un no categorico, se anche Christopher Nolan fosse stato intenzionato a girare.
Il regista, invece, per il momento ha stroncato l’idea di una sua partecipazione a Justice league, mantenendosi abbottonato e limitandosi a parlare di Superman:

“Ciò che desideravo era far vedere ai miei bambini al cinema una versione di questa storia che friggesse il loro cervello come accadde a me nel 1978 con il Superman di Richard Donner, quando avevo 8 anni. L’obiettivo era questo, per il resto no comment.”

In fondo Christopher Nolan (che in Man of steal è il produttore) era stato chiaro: è un universo chiuso quello in cui si snoda la sua trilogia di Batman, incompatibile con l’universo condiviso di super eroi che la Marvel vuole creare.

La dichiarazione di Nolan si allinea con le indiscrezioni degli stessi Goyer e Snyder, il Batman di Justice League sarebbe stato un reboot, quindi diventa necessario trovare un nuovo volto al pipistrello di Gotham. Il mondo di Batman tratteggiato da Nolan è troppo a tinte forti, drammatico, così come Bruce Wayne, un uomo consumato, fondamentalmente un solitario.

In seguito Bale ha dichiarato a Entertainment Weekly, di essere stato molto fortunato.

“abbiamo fatto tre film di Batman. Questo è sufficiente. Non diventiamo avidi. Non ho informazioni nè notizie sulla Justice League. Se vogliono fare un film sulla Justice League dovranno passare il testimone ad un altro attore.
E ‘una torcia che deve essere passare da un attore all’altro”.

Questo il punto fino ad oggi. Presto nuovi aggiornamenti sui super eroi Marvel!

jump

Jump: Anna Falchi e tutti gli uomini della sua vita

Coldiretti: vacanze 2013 in tenda, roulotte e camper, effetto della crisi