in

Justin Bieber non può tornare a casa: guai con la frontiera canadese

Justin Bieber non riesce proprio a stare lontano dai guai e finisce sempre al centro dell’attenzione anche quando non è il protagonista. Dopo vari tira e molla con la collega Selena Gomez, è tornato finalmente l’amore tra i due e per celebrare la ritrovata unione la giovane popstar ha organizzato un romantico viaggio in Canada, sua patria natia, con la fidanzata. Peccato però che Bieber potrebbe avere problemi a tornare a casa, per colpa di alcune bravate di un gruppo di suoi amici.

Justin Bieber è finito di nuovo nei guai

In Canada le leggi sono moto severe e non permettono a chi ha precedenti penali di accedervi: così quando un gruppo di compari di Justin, in occasione di un suo concerto a Toronto, voleva introdursi illegalmente nello Stato, non c’è stata altra “soluzione” che corrompere con dei contanti una funzionaria alla dogana. Il problema è sorto nel momento in cui la “cricca di Bieber” ha ripetuto il tutto nei mesi successivi, destando i sospetti della Canada Border Services Agency.

Immediatamente è stata aperta un’inchiesta ed il cantante è finito di nuovo nei guai. Inoltre, da quanto riportato dal sito TMZ, è stato reso noto il licenziamento della doganiera corrotta, scoperta con ben 10.000 dollari pagati dallo staff di Justin Bieber per chiudere un occhio sulla questione.

viola news

Calciomercato Fiorentina news: Plasil, Wolski e i dubbi per la prima partita di Campionato

Donna mummificata svolta nelle indagini

Giallo donna mummificata, ultime notizie: il cadavere potrebbe appartenere ad una pellegrina tedesca