in

Juventus – Atalanta risultato finale: 2 a 1 highlights, sintesi, video gol

Juventus Atalanta si è appena conclusa con il risultato finale di 2 a 1 per i bianconeri. Accade tutto nel primo tempo che è stato ricco di emozioni: al vantaggio di Migliaccio risponde prima Llorente e poi Pirlo con un gol pazzesco. La Juventus vince soffrendo ma ottiene una vittoria che è fondamentale per tenere la Roma a debita distanza, sofferenze bianconere causate da un’ottima Atalanta, Colantuono non può che essere fiero dei suoi ragazzi. La Juventus non arriva nel migliore dei modi alla partita contro il Borussia ma la vittoria di oggi è ottima per il morale e l’autostima dei bianconeri che vogliono continuare a vincere anche in Champions League.

Il primo tempo di Juventus Atalanta è una partita ricca di emozioni. I primi 20 minuti vedono esclusivamente la Juventus nella metà campo atalantina, ma senza riuscire ad essere quasi mai pericolosa, ad eccezione di un bell’inserimento di Caceres sulla destra che non ha trovato però nessun compagno. Al minuto ‘25 arriva la doccia fredda per la Juventus, l’Atalanta si rende prima pericolosa con una conclusione di Baselli respinta da Buffon e poi sugli sviluppi del corner Migliaccio anticipa tutti sul primo palo e batte Buffon portando i suoi in vantaggio. Nonostante il gol subito la Juventus prova subito a reagire, prima con Tevez e poi con Pereyra che, arrivato davanti a Sportiello si fa ipnotizzare. Ci prova anche Caceres ma Sportiello è ancora una volta bravissimo, sempre sugli sviluppi del corner Bonucci stacca prima di tutti ma respinge ancora il portiere atalantino, sulla ribattuta arriva Llorente che da due passi firma l’1 a 1. Quando il primo tempo sembra concludersi in parità arriva il capolavoro di Andrea Pirlo che con una traiettoria magistrale batte Sportiello dai 25 metri e porta la Juventus a riposo sul 2 a 1.

Il secondo tempo di Juventus Atalanta si muove sulla falsa riga del primo, la Juventus gestisce il risultato e l’Atalanta si difende per poi provare l’assalto negli ultimi dieci minuti. I bianconeri hanno spesso il pallino del gioco nelle loro mani, ma non ci sono state grandi occasioni a parte una grande azione sull’asse Tevez – Pereyra, Pogba schiaccia di testa ma Sportiello è ancora una volta miracoloso. La Juventus con il suo allenatore Allegri intravede i fantasmi di Cesena, ma questa volta gestisce al meglio le difficoltà e porta a casa una vittoria che è fondamentale per il futuro. Ora testa al Borussia Dortmund per la Champions League.

Diretta Serie A

Juventus – Atalanta: Diretta Serie A live, risultato finale: 2 a 1

Caso Loris Stival news a Quarto Grado

Loris Stival, news a Quarto Grado: dubbi sulle fascette da elettricista