in ,

Juventus Fc: piena fiducia in Allegri e ora testa al Siviglia

3 sconfitte e 2 pareggi in 6 partite. Questi gli impietosi numeri della Juventus in questo inizio di campionato da incubo. Il peggior inizio degli ultimi cinquant’anni per la Juventus che, dopo la pesante sconfitta di Napoli, ha aperto ufficialmente una crisi che non sembra essere di facile soluzione. Il primo indiziato di queste difficoltà è, ovviamente, Massimiliano Allegri reo di non essere riuscito a tirare fuori il meglio dai giocatori a disposizione ma anche di non avere le idee molto chiare sulla situazione attuale. Gli infortuni sono senz’altro un’attenuante ma cambiare 8 formazioni in 8 partite sono sintomo di tutte le difficoltà di Allegri.

Quello che però è apparso evidente è che i nuovi acquisti non sono assolutamente all’altezza dei giocatori che hanno sostituito. La prestazione di Hernanes è l’emblema della difficoltà della Juventus. Il “Profeta” ha dimostrato di essere spaesato e senza la personalità necessaria per gestire il centrocampo bianconero, necessario come il pane il recupero di gente come Marchisio e Khedira. Pogba è l’altro simbolo di questa crisi della Juventus, il francese è volenteroso ma non riesce a incidere e a prendere per mano una Juventus che ha disperato bisogno di un leader.

Intanto, Nedved, Agnelli e Marotta erano presenti questa mattina a Vinovo per accogliere la squadra e per manifestare la piena fiducia in Massimiliano Allegri. Mercoledì allo Juventus Stadium arriverà il Siviglia ed è subito un’occasione per rialzarsi di fronte ai propri tifosi e per trasformare i fischi in applausi. “Le difficoltà vanno affrontate insieme – ha twittato Allegripartendo dalle cose positive. C’è bisogno che tutti i tifosi abbiano fiducia in questa Juventus.”

Il Segreto anticipazioni settimanali dal 27 settembre al 3 ottobre: Aurora in grave pericolo

milano fashion week 2015, collezione primavera estate 2016 cavalli, video

Milano Fashion Week 2015, la collezione primavera/estate 2016 di Roberto Cavalli (Video)