in

Juventus nuovo allenatore, Sarri e Inzaghi in pole position? Le ultime news

Chi sarà il nuovo allenatore della Juventus? E’ questa la domanda più ricorrente all’interno del popolo bianconero e non solo. Tutti hanno iniziato a fare scommesse sul papabile prossimo allenatore, ma la caccia è ancora aperta. Tantissimi sono i nomi che si alternano al momento all’interno di casa Juve. Naturalmente per ora sul podio ci sono tre nomi: Sarri, Inzaghi e il “sogno” Guardiola. Tre nomi che stanno per ora facendo impazzire i tifosi. Manca ancora una partita per dirsi conclusa definitivamente l’avventura del mister Allegri alla Juventus e forse una volta finito il campionato 2018/2019 la società rilascerà qualche informazione in più.

Leggi anche –> Pay-Tv e calcio, il paradosso: guadagna chi non trasmette la Champions League

Sarri e Inzaghi in pole position

Naturalmente la scelta del nuovo allenatore della Juventus non è affatto facile. La società sta cercando la persona giusta a far compiere quel passo in più alla squadra chiamato Champions League. Serve ai ragazzi bianconeri una spinta in più una motivazione nuova per poter superare la maledizione Champions. Per fare ciò sembrerebbero essere due i nomi più gettonati, ovvero quello di Maurizio Sarri e quello di Simone Inzaghi. Due modi di allenare completamenti opposti, ma che potrebbero portare a grandi risultati la Vecchia Signora.

Un’ipotetica Juventus di Sarri

Sarri userebbe una formazione basata su un 4-3-3 con due esterni di difesa offensivi come Cancelo e Alex Sandro, un centrocampo misto di sostanza, qualità e corsa,  e un attacco che non prevede una vera prima punta, ma Cristiano Ronaldo o Dybala con Douglas Costa a destra. Durante la trasmissione Sky Calcio Club, Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria ha detto: «Sarri farebbe giocare CR7 come centravanti, magari con meno compiti di quelli che aveva Mertens, poi bisognerebbe valutare la volontà del calciatore, perché la convinzione dei giocatori è una cosa importante». Marchegiani poi ha aggiunto: «Con una rosa come quella della Juve, Sarri dovrebbe avere una gestione diversa da quella che ha avuto a Napoli dove si è molto fidato dello stesso blocco giocatori, già al Chelsea è stato diverso».

Un’ipotetica Juventus di Inzaghi

Sempre durante la trasmissione Sky Calcio Club si è ipotizzato anche una Juventus con un mister come Inzaghi. Inzaghi giocherebbe con un modulo basato sul 3-5-2, del tutto nuovo alla Juventus. Sull’argomento Inzaghi come probabile allenatore Marco Gianpaolo ha detto: «I moduli lasciano il tempo che trovano, Douglas Costa? Per me è un’ala, però dico che la Juve sceglierà l’allenatore in base alla filosofia che vuole dare alla squadra. Si parte prima dalla visione che il club ha, poi in base a quella visione verrà scelto l’allenatore». Marchegiani ha aggiunto: «Non facciamo l’errore di pensare che Simone Inzaghi porterà per forza ciò che ha fatto alla Lazio, lui è un giovane e una delle sue migliori caratteristiche è quella di valorizzare i giocatori che ha a disposizione».

Pep Guardiola, un sogno realizzabile?

Sarri e Inzaghi sembrano per ora essere i nomi più vicini alla realtà, ma il popolo bianconero ha un sogno, ovvero quello di vedere sulla panchina della Juventus il fuoriclasse indiscusso degli allenatori Pep Guardiola. Guardiola al momento sta occupando la panchina del Manchester City, ma alcuni suoi atteggiamenti hanno fatto intendere un suo probabile addio alla panchina inglese. Naturalmente al 99% Guardiola per ora resterà solo un sogno ad occhi aperti per tutti i tifosi juventini, ma si sa la società bianconera spesso regala ai suoi sostenitori dei colpi di scena. Potrebbe capitare anche in questo caso? Il post su Twitter dello Speaker di Radio Sportiva, Federico Gennarelli ha alzato un forte dubbio: «Doveva essere la giornata decisiva. Lo è stata: Pep #Guardiola sarà il nuovo allenatore della #Juventus. Contratto di 4 anni. Deal done». Sarà vero? Non possiamo che attendere le comunicazioni ufficiali.

Leggi anche –> L’arte del parametro zero: i migliori affari del calciomercato italiano

ayla kristine saltare cavallo

Alya Kirstine, la ragazza la cui specialità è saltare come un cavallo

Chef Rubio su Salvini: «’Sta storia che ogni volta che fai una figura di m***a ti arriva un proiettile mi puzza»