in ,

Juventus senti Tevez: “Sto giocando male, non mi sento a mio agio”

Come cambiano le cose in pochi mesi. A inizio stagione la Juventus pareggiava in casa contro il Frosinone e l’amato Tevez segnava gol a raffica facendo vincere Coppa e Campionato al suo Boca Juniors. Tevez, intanto, si dispiaceva per le sorti dei bianconeri ma, in cuor suo forse sapeva che Paulo Dybala sarebbe potuto essere il suo erede naturale. Un girone dopo, la Juventus vince contro il Frosinone e mette a segno la quattordicesima vittoria consecutiva che la porta a pochi giorni dallo scontro diretto con il Napoli in una posizione di vantaggio.

Nel frattempo Tevez e il Boca Juniors vengono fermati sullo 0-0, nella gara d’esordio della Primera Division, dal Tempelrey (un po’ come la Juventus che all’esordio perdeva contro l’Udinese) e Tevez è stato tra i peggiori in campo. “Dobbiamo lavorare per migliorarci – ha detto Tevez a clarin.com – sono consapevole di non giocare bene. Abbiamo le qualità per fare bene e anche se non mi sento a mio agio so che posso dare molto di più a questa squadra.”

Un po’ di nostalgia della Juventus per Tevez? Difficile pensare che un giocatore che ha voluto così fortemente tornare nel suo Paese possa arrendersi alla prima difficoltà, soprattutto conoscendo il carattere combattivo che ha messo in campo tutte le 96 volte che è sceso in campo con la maglia della Juventus. Di certo i tifosi bianconeri staranno pensando sempre di meno a Tevez, mentre si godono il gioiellino Dybala.

Milano lanterne Capodanno cinese

Capodanno Cinese 2016: a Milano gli eventi più spettacolari

Progettualità fotografica parte 3: scatto, postproduzione e conclusione