in

Kate Middleton, l’amante di William un ‘fantasma ingombrante’ come Camilla Parker

È sulla bocca di tutti da qualche tempo, Rose Hanbury – presunta amante di William e acerrima rivale di Kate Middleton – potrebbe diventare addirittura la nuova Camilla Parker. La considerazione che, per anni, l’attuale moglie di Carlo ebbe tra i sudditi di Inghilterra è nota a tutti e la marchesa di Cholmondeley, ex modella, potrebbe prendere il suo posto nello scenario della famiglia reale. Sebbene non ci siano prove tangibili dell’infedeltà di William, Rose Hanbury sembra aver fornito più di un indizio: l’allontanamento dai Duchi di Cambridge, l’assenza della fede nuziale, la posizione di margine al banchetto a Buckingham Palace.

Rose Hanbury, l’amante di William ‘isolata’ dalla società

Eppure, se il chiacchiericcio intorno al presunto tradimento di William ha destabilizzato la serenità di Kate Middleton e della famiglia reale, anche Rose Hanbury non sembra passarsela bene. A parte l’amicizia spezzata con l’inseparabile Kate pare, infatti, – secondo quanto rivelato da una fonte al Sun – che la marchesa di Cholmondeley sia stata allontanata da parecchi amici aristocratici, costretti a scegliere tra i Duchi di Cambridge e Rose e David Rocksavage, il marito dell’ex modella di 23 anni più grande. Non solo, anche il matrimonio con il marchese sembra aver perso poeticità: «Troppa differenza d’età, troppi interessi diversi».

Rose Hanbury come Camilla Parker, fantasma ingombrante

Insomma, Rose Hanbury – così come si legge su Vanity Fair – è già considerata da qualcuno come la nuova Camilla Parker: quell’etichetta di ‘fantasma ingombrante’ le si potrebbe cucire addosso come fu per l’amante di Carlo. Dato il successo che Kate Middleton riscuote nella società inglese, d’altra parte, non sarebbe difficile prevedere da che parte si schiererebbero i sudditi.

Leggi anche —> William e Kate in crisi: lei lancia un messaggio in Tv

Montemarciano, Mattia Macchia si è svegliato dal coma

Vittorio Feltri: «Camilleri? Mi dispiace se muore, ma così Montalbano non mi romperà più i cogli**i!»