in

Keira Knightley viene scambiata per Natalie Portman

Gioventù, fascino, bellezza e talento sono queste le parole che meglio possono descrivere Natalie Portman e Keira Knightley e che hanno talmente tante cose in comune da essere spesso scambiate l’una per l’altra. A confermare tutto questo arriva la divertente rivelazione fatta dall’attrice britannica Knightley che, durante un’intervista al Graham Norton show, ha spiegato di essere scambiata per altri volti noti. Molto spesso è accomunata alla collega israelo-statunitense Portman. L’ “Anna Karenina” cinematografica ha ammesso che delle volte, per il momento sono cinque, le è capitato di essere letteralmente inseguita negli aeroporti al grido di “Natalie, Natalie, Natalie! E a voler dirla tutta le dispiace per Natalie e alla fine ha rivelato ed ammesso che ha fatto autografi e si è fatta fotografare come Natalie. Natalie Portman Fan Page facebook2


Del resto le due dive si sono spesso incontrate e molti dei loro ruoli hanno delle similitudini. Nel 1999, la Knightley ha mosso i veri primi passi a Hollywood interpretando proprio “l’alter ego” di Natalie Portman nel primo capitolo della nuova saga di Star Wars – La minaccia fantasma. Per i  loro lineamenti simili il personaggio di Keira, Sabé ancella della principessa Padmé Amidala (Portman), scambia proprio con lei il “suo” ruolo per proteggerla dai possibili attacchi.  Sweet Keira Knightley Italia facebook

Entrambe hanno al loro attivo dei blockbuster. La 18enne Knightley è stata scritturata per recitare nel ruolo di Elizabeth Swann, accanto ad Orlando Bloom e Johnny Depp nei primi tre capitolo de la saga a partire da “Pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna (2003), figlia del governatore e in seguito rapita dall’equipaggio della Perla Nera. La Portman invece appare in “Thor” al fianco di Chris Hemsworth e il suo ruolo è quello dell’astrofisica Jane Foster che prima s’imbatte nel bel dio nordico disceso sulla Terra e poi ne diventa la fidanzata.  Sweet Keira Knightley Italia facebook2

Tra i tanti ruoli una beffa: mentre Keira Knightley, ingabbiata nel ruolo in costume, è riuscita a ottenere una sola nomination agli Oscar, nel 2005, per la parte di Elizabeth Bennet in “Orgoglio e pregiudizio” diversa è la sorte di Natalie Portman. Infatti quest’ultima, dopo la nomination nel 2006 per “Closer”, si è portata a casa l’ambita statuetta grazie alla sua Nina in “Il cigno nero” di Darren Aronofsky, dove interpreta una ballerina ossessionata dalla perfezione  che la porterà ad autodistruggersi.

 

Spinello elettronico

E-njoint, spinello elettronico: arriva dall’Olanda ed è innocuo

Ricetta ligure: sardenaira di pesce in salagione, olive, capperi e cipolla