in

Kekko Silvestre dei Modà, staffilata a Tommaso Paradiso: «Ci vuole il rispetto dei ruoli!»

Si sono esibiti negli stadi più importanti di Italia, hanno pubblicato sei album (più uno dal vivo e due raccolte), hanno cantato a Sanremo, il festival della canzone più popolare. E lo hanno fatto sempre insieme, uniti dal 2002, anno della fondazione del gruppo. Stiamo parlando dei Modà, che hanno appena lanciato il nuovo disco Testa o croce, uscito il 4 ottobre 2019. A capo della nota band c’è come sempre Kekko Silvestre, autore di questi 12 brani inediti. Con l’umiltà che l’ha sempre contraddistinto, il frontman dei Modà si definisce “un operaio della musica”, un cantautore “per passione e non per professione”, uno che “scrive storie”.

Il ritorno dei Modà dopo quattro anni di stop: uscito l’album di inediti “Testa o croce”

Intervistato da Tv Sorrisi e Canzoni Kekko Silvestre ha parlato del nuovo album, arrivato dopo ben quattro anni di stop«Credo siano tanti, anche se quantificare quanto stai lontano dal mondo dello spettacolo non è mai semplice. Però posso dire che in sette anni, dal 2009 al 2016, mi è successo di tutto: tra dischi, tour negli stadi e concerti all’estero, sono stato dentro un vortice». A proposito dell’album il cantante 41enne ha poi aggiunto: «Mi sentivo un po’ derubato dal lavoro, mi mancava la mia vita semplice. Ci sono artisti che scrivono un album all’anno, magari chiedendo contributi a questo e quello. Io le canzoni le scrivo tutte da solo e per scrivere devo vivere. Questo è un disco di storie e di stati d’animo. Il brano “Quelli come me” è nato parlando di notte con la gente dei bar. “Puoi leggerlo solo di sera” racconta i miei vent’anni d’amore con Laura. “La fata” è dedicata a mia figlia Gioia».

Kekko Silvestre: «Sanremo? Non è nei programmi!»

E l’ispirazione da dove arriva? Presto detto: «Cerco sempre di ispirarmi ai cantautori del passato, Battisti e Mogol sono i miei due riferimenti. La gente forse si aspettava un disco pop-rock, ma questo è un album “pop-soft”. Ho pensato a scrivere delle storie e delle belle canzoni», ha confidato Kekko Silvestre, che ha annunciato che i Modà non parteciperanno al prossimo Festival di Sanremo condotto da Amadeus: «Non è nei programmi. Il Festival è una vetrina straordinaria che ci ha dato tantissimo, ma entrare in un tritacarne come Sanremo oggi non fa per me, è molto più impegnativo di quello che sembra. Magari fra qualche anno ci tornerà la voglia».

Staffilata a Tommaso Paradiso: «Ci vuole il rispetto dei ruoli!»

Nel corso dell’intervista non è mancato poi un riferimento ad un’altra band italiana, che però dopo anni di successi si è detta addio, i The Giornalisti«Ci vuole il rispetto dei ruoli e noi siamo sempre state persone che si sono rispettate. Non c’è mai stata invidia. Quando non ci saranno più i Modà non ci sarà più neanche Kekko. Magari farò solo l’autore, magari farò altro. Io ho bisogno di loro. Sono una seconda famiglia. Mi spiace sempre quando le band si sciolgono. Personalmente non li ho mai incontrati, sono emersi in questi anni mentre noi eravamo fermi. Ma gli equilibri dentro una band sono come quelli di una squadra di calcio: i problemi vengono fuori nello spogliatoio», ha concluso Kekko Silvestre parlando dell’addio polemico di Tommaso Paradiso.

leggi anche l’articolo —> Kekko Silvestre, il periodo buio del frontman dei Modà: «Il mondo della musica è una scatola vuota»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Claudia Dionigi e Lorenzo Riccardi presto genitori: «Desideriamo un cobrino»

Taylor Mega Instagram, video sul letto con indosso solo le mutande: lato B bollente