in ,

Kevin Costner Criminal: “Ricordo con piacere Whitney, vi svelo il segreto del mio nuovo film”

Kevin Costner, in occasione della seconda serata del “Laura e Paola Show”, è stato ospite di “Rai 1” cogliendo l’occasione per presentare il suo ultimo lavoro cinematografico, ovvero “Criminal”, in uscita nelle sale italiane il 13 aprile 2016 (leggi qui tutto il programma). Lo storico volto hollywoodiano, intervistato da Paola Cortellesi e Laura Pausini, ha un po’ scherzato: “Oggi non può esistere un nuovo Robin Hood.” Ma c’è stato spazio anche per qualche battuta importante sul suo modo di vedere il cinema: “Il migliore attore con cui abbia mai lavorato non è stato solo Robert De Niro – ha affermato Kevin Costner perché fare un nome comporterebbe eliminarne un altro. Potrei citare Sean Connery, lui sì che è la star più grande con cui abbia mai lavorato.”

Kevin Costner, prossimamente, sarà impegnato con “Criminal”, un thriller fantascientifico in cui il protagonista ha impiantata nella sua testa la memoria di un altro personaggio: “In questa pellicola porto nella mia testa i ricordi e i pensieri di una persona molto importante grazie a uno scienziato – ha detto Costner lo reputo un film molto interessante e anche violento per chi ama il genere thriller. E poi ho un meraviglioso taglio di capelli, incredibile. Se nella verità volessi la memoria di qualcuno? No, assolutamente, ce ne sarebbero troppe.” Una delle figure principali del mondo hollywoodiano, incalzato dalle due presentatrici, ricorda con piacere Whitney Houston con cui ha lavorato in “The Bodyguard”: “Ha sempre pensato di non essere abbastanza – commenta Costner visibilmente commosso – ed è questo che non le ha consentito di vivere la vita al meglio. Una ragazza bellissima con una voce straordinaria, era l’uccello canterino della nostra generazione.”

Costner, poi, svela un piccolo particolare cinematografico e il suo amore verso l’Italia: “La mia carriera – commenta l’attore americano – non è partita nei migliori dei modi negli Stati Uniti perché Fandango non ebbe successo e pensavo già di smettere. Quando sono arrivato a Venezia, però, in occasione del Festival del Cinema, sono stato portato in una sala dove un italiano aveva acquistato la distribuzione e lì ho ammirato come il mio film fosse la novità, tutto il cinema non aveva un posto libero per un mio film. Un’emozione indescrivibile ed un ricordo di questo paese che porterò sempre nel mio cuore.”

SS Lazio News

Palermo – Lazio: probabili formazioni e ultime news, 32a giornata Serie A

Roma – Bologna: probabili formazioni e ultime news, 32a giornata Serie A