in

Kikò Nalli aggredito in strada, trauma cranico: «Poteva andare peggio, c’è tanta cattiveria»

È stato colpito alle spalle da qualcuno che sopraggiungeva in scooter: Kikò Nalli, aggredito in strada, ha voluto condividere questa disavventura con i followers denunciando su Instagram la cattiveria e l’invidia dilaganti nella società. Stando a quanto riferito dallo stesso ex gieffino – presenza costante nelle trasmissioni di Barbara D’Urso – Kikò si trovava in strada a fare delle foto con delle ragazzine che lo avevano gentilmente fermato. Dopo essersi intrattenuto con le fan, qualcuno in motorino avrebbe atteso che tutti si allontanassero dall’hair stylist per avvicinarsi da dietro e colpirlo alla testa con un qualcosa non meglio identificato.

Kikò Nalli aggredito in strada: “Ci sono due tipi di cicatrici”

“Un sasso o una catena”, ipotizza Kikò tra le Instagram Stories. È proprio sul social che l’ex di Tina Cipollari racconta l’episodio. Davanti al pronto soccorso in cui si è recato per i necessari accertamenti, Kikò aggiorna i fan sulle sue condizioni di salute. Comunica di dover fare una tac alla testa per scongiurare il peggio, poi ne dà l’esito tranquillizzando i followers: “Trauma cranico ed escoriazioni”, ma – dice – “Poteva andare peggio”. “Ci sono due tipi di cicatrici: quelle generate dalla violenza e quelle generate dal coraggio. Io conosco solo la seconda”, scrive Nalli sul social dopo aver invitato gli aggressori a farsi avanti e chiedere scusa. E intanto, come da prassi, ha sporto denuncia – ovviamente contro ignoti – sottolineando come “gli infami” abbiano persino nascosto la targa, per non essere rintracciati.

“Io se ho un problema con qualcuno ci vado faccia a faccia”

Secondo le affermazioni di Kikò, l’aggressione sarebbe scaturita in seguito alla presenza dell’hair stylist nel salotto di Barbara D’Urso, contro la quale gli ‘assalitori’ si sarebbero scagliati con “brutte frasi”. “C’è tanta tanta invidia e tanta cattiveria che gira, e io non riesco a capire perché, il mondo è questo”. Poi aggiunge: “È una nuova moda colpire alle spalle e scappare, io se ho un problema con qualcuno o se qualcuno mi sta sul cavolo ci vado faccia a faccia e glielo dico, vabbè è andata, sto bene così”.

Leggi anche —> Antonella Clerici in lutto, l’addio a Bigazzi: «Sentivo che era un congedo definitivo, mi mancherai»

Diletta-Leotta- Instagram adolescente

Diletta Leotta Instagram, la foto da adolescente conquista tutti: «Sempre bellissima»

Peter Handke Nobel per la Letteratura 2019: pensare che era tra quelli che volevano abolirlo