in

Killer Strasburgo ucciso in blitz polizia: ecco dove si nascondeva

Attentato Strasburgo ultim’ora: il killer ricercato da 48 ore sarebbe stato neutralizzato poco fa dalla polizia. Secondo le prime indiscrezioni trapelate, pare che il 28enne francese di origine magrebina sia stato ucciso in un blitz delle forze speciali nel quartiere di Meineau, non lontano dal quartiere di Neudorf, in cui era stato avvistato per l’ultima volta.

France Info dice che Cherif Chekatt “si era rifugiato in un magazzino situato in località Plaine des Bouchers”. L’uomo, con diversi precedenti penali e già noto all’Intellingence perché segnalato con lettera ‘S’ in quanto radicalizzato, aveva fatto perdere le tracce 48 ore fa, dopo lʼattentato in cui hanno perso la vita tre persone. Quando è stato intercettato dalle forze dell’ordine il terrorista era armato: sembra che avesse con sé una pistola e un coltello. Avrebbe sparato per primo ai militari arrivati nel magazzino dove si nascondeva e sarebbe stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco di risposta delle forze di sicurezza.

Nel conflitto a fuoco nessun agente della polizia avrebbe riportato ferite. Il sindaco di Strasburgo, Roland Ries, ha confermato la notizia dell’uccisione di Chekatt. TGCom 24 riferisce che “Più di 700 agenti erano stati mobilitati per rintracciare il terrorista che martedì sera ha sparato ai mercatini di Natale di Strasburgo, uccidendo tre persone e ferendone altre 13”. Intanto il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, ha reso noto che domani, venerdì 14 dicembre, il mercatino di Natale di Strasburgo sarà riaperto al pubblico con un rafforzato dispositivo di sicurezza. L’annuncio era stato fatto pochi minuti prima del blitz contro l’attentatore.

Potrebbe interessarti anche: Antonio Megalizzi è in coma: la drammatica testimonianza delle colleghe con lui al momento dell’attentato

Badante scomparsa a Roma: della signora Vera nessuna traccia dal 1° dicembre

“Grande Fratello Vip”, Jane Alexander sfogo contro gli haters: «Scrivete cose orribili! Perché lo fate?»