in ,

Kingsley Coman – Juventus: i motivi di un addio imprevisto

Il suo addio imprevisto alla Juventus è passato quasi inosservato, viste le partenze di altri uomini illustri quali Pirlo, Vidal e Tevez, eppure Kingsley Coman in breve tempo è diventato una pedina fondamentale nello scacchiere del Bayern Monaco di Pep Guardiola: è lui che ha retto la barca dei bavaresi non facendo pesare più di tanto l’assenza di un certo Arjen Robben.

Coman in una lunga intervista rilasciata a “L’Equipe” spiega la scelta di dire addio alla Juventus e di trasferirsi al Bayern Monaco: “Guardiola aveva promesso che mi avrebbe schierato da attaccante esterno per farmi diventare il nuovo Robben – ammette il talentino francese – Ha mantenuto la promessa. Sono davvero felice per il mio inizio di stagione e spero di continuare così. I tanti attestati di stima mi fanno felice, sono un grande stimolo per provare a fare sempre meglio”.

Sul tema Nazionale Coman non nasconde il sogno di una convocazione ai prossimi Europei che si terranno proprio in Francia da parte del ct Deschamps, ma “prima di pensare a questo devo continuare a dimostrare le mie qualità nel Bayern, solo dopo potrò cominciare a pensare alla Nazionale”, afferma l’ex juventino. Intanto Coman è pronto a rientrare in campo – dopo una lieve distorsione subita nei giorni scorsi – nella prossima sfida di Champions League contro l’Arsenal.

halloween 2015 decorazioni

Halloween 2015: come decorare casa fai da te

detto fatto ricette dolci

Ricette dolci Detto Fatto: i macaron di Michel Paquier