in

Krokodil, a Le Iene il video sulla nuova droga russa

La nuova frontiera della droga ha un nome ben preciso: Kokodril. Questo il nome dell’ultima versione dell’eroina russa. “Unica” differenza? Costa dieci volte in meno, “garantendo” effetti tre volte superiori.

Si stimano già 5 milioni di consumatori; il trend, purtroppo, è in rapido aumento. Basti pensare che, rispetto al 2000 i casi sono aumentati del 60%.

Devastante per le conseguenze a cui conduce dopo l’assunzione: pelle squamata e lento consumo degli organi interni. Si assume per endovena e già dopo la prima iniezione la pelle diviene verdastra. La sua acidità conduce il tessuto osseo alla dissoluzione e gli organi come il cervello ad una lenta agonia.

In alcuni casi, hanno fatto sapere le autorità russe, è stato necessario procedere addirittura all’amputazione degli arti per evitarne la propagazione.

Si può fare in casa o trovare in qualsiasi angolo del Paese Sovietico, anche se la sua diffusione sta andando oltre confine essendo etichettata come vera e propria “droga da strada”. Sono molto limitate le possibilità di disintossicarsi. Secondo le recenti stime solo l’1% riesce nell’impresa. La vita media per i tossici che ne fanno uso è di 1/3 anni contro i 5/7 degli eroinomani.

Leggi anche –> Le Iene, il video sulla nuova droga impazza, ma Pablo Trincia rettifica

Seguici sul nostro canale Telegram

Lucia Annunziata Talk Show

Lite tra Alfano e Annunziata (Video): “Siete Impresentabili”

Giornalista accusato di aver aiutato Anonymous