in

Kuwait, la Corte Costituzionale scioglie il Parlamento

La Corte Costituzionale Kuwaitiana ha sciolto, per la seconda volta in un anno, il Parlamento a causa di vizi formali, comportando un malcontento sociale e politico iniziato da ottobre 2012, quando sono sfociate proteste di piazza a causa di un emendamento alla legge elettorale.

La decisione della Corte ha comportato l’annullamento delle elezioni avvenute a  dicembre 2012, riaprendo il periodo di elezioni nei prossimi due mesi.

parlamento kuwait

In tali elezioni  i kuwatiani dovranno seguire la nuova legge elettorale approvata per decreto reale ad ottobre 2012 che limita, da una a quattro, le preferenze esprimibili per ogni elettore. Tale provvedimento, largamente contestato dalla popolazione e dall’opposizione, ha comportato il boicottaggio delle elezioni da parte di quest’ultima.

Il continuo braccio di ferro tra il potere esecutivo e quello legislativo, connotano la società del Kuwait come una delle più democratiche del Golfo, anche se tale processo altalenante ha fortemente compromesso l’economia a causa di riforme mai portate a termine.

A dicembre 2011, infatti, il primo ministro Nasser Al Sabah ha dovuto dimettersi a causa della pressione popolare, evento inedito per la storia del Kuwait. A febbraio 2012 alle elezioni hanno vinto i partiti islamici dell’opposizione ma quattro mesi dopo la Corte Costituzionale annullò tali elezioni per vizi formali, riconfermando il parlamento eletto nel 2009.

A ottobre 2012 è avvenuta una nuova svolta per la politica kuwaitiana in quanto il neoparlamento eletto, che di fatto non ha mai lavorato per mancanza del quorum, viene definitivamente sciolto e si assiste all’approvazione del nuovo emendamento della legge elettorale sopracitata. Il parlamento, eletto da quel voto, è stato invalidato nuovamente dalla Corte Costituzionale proprio ieri.

Se l’opposizione ha boicottato le precedenti elezioni non presentando alcun candidato, alcuni leader della stessa hanno fatto sapere oggi che parteciperanno alle prossime elezioni.

Ligue 1, incredibile: Monaco a rischio iscrizione?

Il trucco dei fachiri di Piazza Duomo a Milano sgomberati dalla Polizia Locale (video)