in ,

Kyenge presa di mira da Forza Nuova: manichini insanguinati al suo arrivo a Cervia

Non è certo una delle accoglienze migliori quella riservata al Ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge al suo arrivo a Cervia. Tre manichini sporchi di vernice rossa color sangue e con appeso al collo un cartello con su scritto “No allo ius soli, l’immigrazione uccide” sono stati abbandonati nella piazza dei Salinari di Cervia. Il tutto poche ore prima dell’arrivo del Ministro, in visita nella perla del litorale ravennate per la festa del Partito Democratico.

ministro Kyenge

Ad autodenunciarsi è il movimento politico di estrema destra Forza Nuova, dichiaratamente contro l’integrazione e Cecile Kyenge. Raffaello Mariani, responsabile di Forza Nuova per la Romagna, ha infatti rivendicato il gesto dei manichini insanguinati, un’azione a suo dire “dimostrativa”, per dire che il movimento di Forza Nuova non è d’accordo con lo ius soli. Mariani ha anche avvertito che si ripeterà un’altra azione dimostrativa, motivo per il quale è stato predisposto un servizio di ordine di sicurezza pubblica adeguato alla circostanza.

Tutelare l’identità italiana deve essere di primario interesse, in quanto essa rappresenta la forza da cui trae linfa la vita stessa del nostro popolo” è quanto si legge in un nota di Forza Nuova, nota che ben racchiude l’ideologia del movimento. Mentre i carabinieri hanno già identificato i possibile autori del blitz contro la Kyenge, il sindaco di Cervia Roberto Zoffoli ha severamente condannato e definito “infame” l’azione di Forza Nuova.

Anticipazioni Grey’s anatomy 10: Richard Webber ci sarà?

Anticipazioni Grey’s anatomy 10: la prima puntata in arrivo per il 26 settembre