in

L’alpinista italiano Simone Moro è stato picchiato dagli sherpa in Nepal

Brutta avventura per Simone Moro, l’alpinista bergamasco frequente scalatore delle vette dell’Himalaya (quattro volte in cima all’Everest): e’ stato aggredito in Nepal ieri pomeriggio, insieme ad altri due compagni (lo svizzero Steck e l’inglese Griffith), da un gruppo di sherpa nel campo base n.2 dell’Everest, come riporta “The Himalayan Times“.

sherpa nepal

Lo screzio sarebbe nato durante il fissaggio delle corde ad una parete del Lhotse, dove era stata collocata una tenda. Tornati al campo di partenza, i tre alpinisti sono stati aggrediti da un numeroso gruppo di sherpa che li hanno picchiati punendoli delle loro interferenze col loro lavoro.

Lo scontro è stato fortunatamente interrotto dall’intervento degli altri alpinisti stranieri che hanno riportato la calma. Ferite lievi per Moro, più gravi per Steck, in osservazione all’ospedale.

La polizia nepalese ha gia’ aperto un’inchiesta sull’episodio, mentre Nimanuru Sherpa (direttore esecutivo dell’agenzia che ha organizzato la spedizione) si e’ detto ”rattristato per l’accaduto che rischia di offuscare l’immagine del Nepal nel mondo”.Questa la ricostruzione di Moro (raccolta da Montagna.tv): “Un team di sherpa di alta quota stava attrezzando con le corde fisse la parete e ha chiesto agli alpinisti di non toccare le corde fino a quando lavoravano, ma loro lo hanno fatto ugualmente. A quel punto e’ caduto il ghiaccio che ha colpito gli sherpa e questo li ha fatti infuriare. Da lì la terrificante aggressione”.

Attentato a Roma Palazzo Chigi 28 aprile 2013, tutti i video

scrutatori elezioni politiche 2018 compenso

Elezioni Avellino 2013: 9 aspiranti a sindaco, 22 liste, 600 candidati