in ,

La buona scuola, critiche su Facebook: ecco le foto divertenti contro la riforma del governo Renzi

Che sia davvero una “buona scuola” quella voluta dal governo Renzi? Sono in tanti, insegnanti in primis, ad avanzare più di un dubbio.

La riforma della scuola – definita dallo stesso premier come una “rivoluzione strepitosa” – prevede, tra gli altri provvedimenti, che i singoli istituti godano di una crescente autonomia decisionale e in particolare che i presidi possano scegliere, attingendo da un apposito albo, gli insegnanti da inserire in organico, oltre ad attribuire loro eventuali scatti di merito. Quali i rischi e le critiche? Che questo potere eccessivo dei dirigenti scolastici lasci spazio a potenziali clientelismi, portando alla nascita di istituti di serie A e istituti di serie B.

Ecco perché alcuni insegnanti della scuola primaria Longhena di Bologna – capitanati dal maestro Fabio Campo – hanno pensato di mettersi in posa di fronte alla lavagna al motto “Insegnanti a chiamata diretta offresi!”, rendendo pubblici su Facebook una serie di scatti che prendono simpaticamente in giro il provvedimento per la buona scuola. Senza mancare di enunciare le doti per cui dovrebbero essere scelti rispetto ad altri: “esperta in confisca giochi e figurine”, “conoscenza avanzata di Sotto il ponte di Baracca”, “esperta lavoretti Natale e Pasqua”, “master in unione dei puntini”. Insomma, una denuncia nata per gioco, ma che sta prendendo piede sul web sensibilizzando l’opinione pubblica.

Bene, ora ci resta che goderci alcune spassose immagini pubblicate sul profilo Facebook di Fabio Campo.

Insegnante a chiamata 04

Insegnante a chiamata 03

Insegnante a chiamata 02

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Roberta Ragusa news processo logli

Caso Roberta Ragusa a Mattino 5: Antonio Logli è ancora indagato

Inter ultimissime: Moratti pronto a tornare presidente, sarà rivoluzione?