in

“La Gabbia” 14 maggio: il ritorno di Paolo Barnard e lo scandalo tangenti sull’Expo 2015 e l’ex ministro Scajola in carcere

Nel corso della nuova puntata di questa sera de “La Gabbia” farà il suo ritorno, in studio, Paolo Barnard dopo il violento alterco di qualche mese fa e il successivo scambio di pesanti insulti. A meno di due settimane dalle Elezioni Europee, del prossimo 25 maggio, le prospettive per l’Italia non sono rosee. Da un lato si è visto lo scandalo tangenti sull’Expo 2015 che ricorda agli italiani il 1992 e rischia d’infangare un evento di livello internazionale che doveva rilanciare l’immagine dell’Italia. Dall’altro l’ex ministro Scajola finisce in carcere per aver favorito la fuga del latitante Amedeo Matacena, ex parlamentare del Popolo delle Libertà. Inoltre Marcello Dell’Utri, resta a Beirut in attesa di una sempre più incerta estradizione, dopo che la Cassazione ha confermato la sua condanna a sette anni, per concorso esterno in associazione mafiosa. Gianluigi Paragone facebook

Ricchissimo come sempre il numero degli ospiti da: Roberto Formigoni (NCD), Sergio Cofferati (PD), Ivano Marescotti (Tsipras), Enrico Zanetti (Scelta Civica), l’avvocato Francesca Donato e il giornalista Andrea Scanzi. Nel corso della puntata Paolo Hendel porterà su La7 l’ironica e surreale caricatura di maggiore successo: l’inossidabile uomo d’affari e il magnate Carcarlo Pravettoni, di fede berlusconiana. E dando sfogo alle sue freddure ribatterà punto su punto agli argomenti trattati nel programma. “La Gabbia”. Inoltre, conterà sulla preziosa collaborazione del talentuoso comico Saverio Raimondo, da molti considerato l’erede di Daniele Luttazzi, che con la sua incisiva ironia offrirà una personale visione dei fatti e dei volti che riempiono la politica.

 

 

UeD Trono Over Barbara e Franco

Uomini e Donne, Trono Over: Barbara non è ancora pronta per ricominciare

finale europa league

Benfica-Siviglia: oggi la finale “maledetta” di Europa League