in ,

La Mafia uccide solo d’estate serie tv, Pif: “non è escluso che possa tornare”

Non è escluso che possa tornare ad interpretarlo” Ecco cosa ha detto Pif spiegando al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni come mai non abbia interpretato se stesso ne La Mafia uccide solo d’estate, serie tv in onda da lunedì 21 novembre 2016 su Rai 1. Pif, protagonista del film da lui scritto e diretto, ha specificato: “in questa prima ragione si racconta la vicenda di Salvatore bambino. Poi, se sarà il caso, si potrà proseguire. E se si arrivasse a raccontare il protagonista adulto, non è escluso che possa tornare a interpretarlo“.

Annunciando poi, la serie che da lunedì terrà compagnia ai telespettatori di Rai 1, l’ex Iena, che sta lavorando alle prossime puntate de Il Testimone, in onda su Rete 8 a gennaio 2017, ha raccontato che l’idea della serie gli è venuta: “scrivendo il film. Ho pensato che sarebbe stato bello poterla realizzare, perché in 12 episodi si ha la possibilità di raccontare molte più storie rispetto alla durata del film” aggiungendo: “Nella fiction per esempio siamo riusciti a dipingere più aspetti della famiglia del protagonista, Salvatore, che nella pellicola erano rimasti sottotraccia“.

Pif ne La Mafia uccide solo d’estate serie tv sarà comunque la voce narrante di tutti gli episodi. L’ormai famoso regista rimarrà sempre accanto ai suoi telespettatori portandoli con mano all’interno della sua vita e del racconto della sua infanzia di cui, come da lui assicurato, ha solo ricordi belli: “non ho traumi infantili legati alla Mafia. C’era un atteggiamento generale per cui non si arrivava a negare la sue esistenza, ma si negava che fosse pericolosa per noi“.

 

credit photo –> PifPierLuigiBalzarini©001  –> www.flickr.com/photos/pierluigibalzarini

sequestro droga hitler marghera

Pavia, uccide il figlio disabile e poi si suicida: tragedia familiare nel Pavese

Siti streaming chiusi, alternative: Netflix, Infinity Tv, Now Tv quanto costano?