in

La marijuana crea dipendenza? Sì, nelle donne

La marijuana ormai legalizzata in Colorado e a Washington a uso ricreativo e consentita in 23 stati per uso medico potrebbe creare dipendenza in modo particolare nelle donne. Lo suggeriscono recenti ricerche nonostante non esista una quantità esorbitante di prove conclusive sull’argomento. I ricercatori della Washington State University sono comunque convinti di aver trovato le prove che dimostrano che le donne tollerano meno la marijuana rispetto agli uomini. Non solo le donne però rischierebbero. Le persone che aumentano il livello di tolleranza al farmaco hanno più probabilità di diventare tossicodipendenti rispetto a quelli che la tollerano in modo diverso.

marijuana energia rinnovabile

Lo studio di Washington State University ha testato il THC e in modo particolare la sua capacità di alleviare il dolore nei ratti, in quanto come gli esseri umani, i topi vivono cicli mestruali simili e fluttuazioni ormonali. I risultati dello studio sono stati sorprendenti. Inizialmente, le femmine di ratto hanno sviluppato una determinata sensibilità al THC. Ma, dieci giorni dopo, le femmine di ratto avevano bisogno di una dose maggiore di THC. Stavano diventando dipendenti e tolleranti al farmaco.

Rebecca Craft, il ricercatore principale dello studio e presidente del dipartimento di psicologia presso la Washington State University, pensa che ogni donna debba essere consapevole del rischio che corre. Attualmente, sono stati testati gli effetti del THC sui ratti. Ma, secondo Craft, la ricerca a non sarà decisiva finché non verrà provata negli esseri umani anche perché ci sono alcune differenze tra le due specie, in primo luogo nel modo di metabolizzare i farmaci.

diabete vita metformina

Può un farmaco innescare l’Alzheimer?

Napoli news ultimissime : il club non è in vendita