in

La paradossale morte di Doriano Romboni

Doriano Romboni aveva 45 anni ed è morto proprio durante il “Sic Supermoto Day” in un modo tremendamente analogo a quello che è stato fatale a Marco Simoncelli poco più di due anni fa, a Sepang.
Durante le prove, Doriano ha perso il controllo della sua moto e è rimasto attaccato proprio il Sic. E’ stato un attimo e Gianluca Vizziello è sbucato e l’ha travolto con una botta fortissima. Vizziello non ha potuto far niente per evitare Romboni il quale è stato subito soccorso da Max Biaggi assieme al noto telecronista sportivo Guido Meda, che si trovava in pista per raccontare l’evento.
I soccorsi sono stati veloci ma le condizioni di Doriano sono apparse subito gravissime. Romboni è stato trasportato subito all’ospedale di Latina dopo un massaggio cardiaco di 11 minuti ma è andato in Coma e podo dopo l’arrivo al Santa Maria Goretti, è deceduto.

E’ stata una vicenda choccante per tutti, in primis per la sua famiglia ma anche per i tanti amici, per Paolo e Rossella Simoncelli (genitori del Sic) che, assieme al sindaco di Latina Federico Capogna avevano organizzato l’evento sul circuito del “Sagittario”. In serata l’ovvio annullamento.

Doriano era stato un pilota molto talentuoso che a metà anni 90 aveva preso parte a ben 100 Gran Premi in tutte le categorie. Aveva iniziato con la Honda ed era riuscito a vincerne ben 11 prima di passare alla SuperBike, dove ha corso dal 1999 fino al ritiro, avvenuto nel 2004. Pilota tecnico e in grado di mettere a punto la moto in modo meticoloso, Romboni era rimasto nell’ambiente come Manager.
Sconvolto Max Biaggi ma tanti sono stati i messaggi di solidarietà irradiati sui social network, come quello di Marco Melandri “Grande uomo che che pilotava la moto come pochi altri. Hai saputo farmi capire come si doveva correre con cuore”.

La dinamica dell’incidente è purtroppo simile non solo a quella del Sic ma anche a quella che è costata la vita ad Andrea Antonelli nel Luglio scorso. Inutile argomentare su questo, il motociclismo è uno sport pericoloso dove la morte è purtroppo spesso in agguato. Meglio soltanto ricordare Romboni che adesso sarà lassù, assieme al Sic.

Ecco un video comparso su Youtube a lui dedicato:

Seguici sul nostro canale Telegram

Carlo Verdone

“Sotto una buona stella”, Carlo Verdone sul set del suo 24esimo film da regista

Paul Walker

Morto Paul Walker, l’attore di “Fast &Furious”