in

La rabbia del Movimento 5 Stelle fuori dalle commissioni parlamentari

Niente presidenza Copasir, niente presidenza della Vigilanza Rai. Al Movimento 5 Stelle restano “le briciole” di alcune vice presidenze e la principale forza di opposizione resta di fatto fuori dai giochi delle commissioni parlamentari importanti.

Cariche Istituzionali Movimento 5 Stelle

“Cosa direste se in un girone di campionato le squadre potessero scegliersi l’avversario che preferiscono? Che razza di competizione sarebbe? E se addirittura scegliessero di giocare contro una squadra composta dalle loro stesse riserve?”, così Vito Crimi, capogruppo M5S al Senato, ha commentato sul blog di Beppe Grillo la decisione della maggioranza PD-Pdl di tagliare fuori i 5 Stelle dalla presidenza delle commissioni considerate “di garanzia” e di assegnarle a Lega e Sel.

“La prassi vuole che le presidenze del Copasir e della Vigilanza Rai vadano all’opposizione, ovvero al MoVimento 5 Stelle e quindi ai quasi nove milioni di cittadini che lo hanno votato, non a due movimenti che rappresentano una frazione infinitesimale del Paese e che hanno fatto campagna elettorale al fianco di Berlusconi e di Bersani”, ha aggiunto Crimi.

Ai 5 Stelle sono andate, dunque, le briciole: Alfonso Bonafede, è stato eletto vicepresidente della commissione Giustizia della Camera, mentre Massimo Artini dovrebbe diventare Vicepresidente della Commissioni Affari Costituzionali. Al Senato invece, nessuna poltrona è andata al Movimento 5 Stelle.

lindsay lohan caduta

Lindsay Lohan in fuga dal rehab rischia l’arresto

Finlandia: Incredibile Gol di Rabona su Calcio di Rigore