in

La Varsavia di Chopin, a ritmo di mazurche e arie polacche: i luoghi da non perdere

Chopin, uno dei figli più illustri di una città suggestiva divorata dai conflitti a partire dalla Seconda Guerra Mondiale: è Varsavia, con la sua Città Vecchia e i musei dedicati proprio a lui, Chopin, tra luoghi culturali e giardini in cui immergersi ed entrare in contatto con la natura, fino ai quartieri che pullulano di artisti pronti ad emozionare con i loro strumenti.

La Varsavia di Chopin si percepisce nel Museo dedicato all’artista, imperdibile. Il tour di Varsavia sulle orme di Chopin prosegue verso il Parco di Lazienki dove la città ha reso omaggio al suo celebre artista con un monumento da vedere. La tradizione, la storia, la musica, i ricordi della Varsavia suggestiva, invece, sono sepolti nella bellissima Chiesa di Santa Croce, insieme all’urna di Chopin.

Dalla Città Vecchia al Quartiere di Praga: il contrasto di una Varsavia che ha sofferto l’orrore della Seconda Guerra Mondiale e di ciò che ha fatto seguito si denota passeggiando tra le vie della Città Vecchia, dove sorge il Castello Reale, dirigendosi poi verso il Quartiere di Praga, tranquillo, elegante e amato dagli artisti che ne hanno fatto la loro casa.

Image credit: Artur Bogacki/Shutterstock

Non è stato mio figlio Fan Page facebook

Non è stato mio figlio, intervista esclusiva a Massimiliano Morra: “Gabriel Garko è un vero amico”

Serale Amici 2016 prima puntata: il quarto giudice è Kevin Spacey da House Of Cards