in

La vita accanto: Monica Menchi vince il Grand Prix del teatro

Nell’ultima settimana di novembre al Teatro Libero di Milano Monica Menchi, vincitrice del Grand Prix del teatro per essere stata l’attrice che al meglio ha dato vita all’espressione della vita umana comunicandola nel migliore dei modi possibili, andrà in scena con lo spettacolo denominato La vita accanto, una delicata e profonda opera tratta dal libro di Mariapia Veladiano. Lo scritto che ha già vinto il Premio Calvino 2010 ed era fra i finalisti per il premio Strega 2011, adattato da Maura Del Serra, per la regia di Cristina Pezzoli, racconta la storia di Rebecca, una donna nata brutta che vive all’interno di una famiglia vicentina alto-borghese che la rifiuta e che la fa vivere nel peggiore dei modi.

Rifiutata soprattutto dalla madre, ma anche dai compagni di scuola, Rebecca, interpretata da Monica Menchi, scopre però la bellezza nell’arte e soprattutto nella musica tanto che nella colonna sonora dello spettacolo di cui è protagonista la bravissima attrice ci sono musiche di Mozart, Bach, Petrucciani e Tiersen. La Menchi riesce al meglio a tenere la scena da sola e a portare il pubblico per mano all’interno della storia.

In merito a La vita accanto la stessa Menchi ha detto: “Quando ho scoperto questo libro, sono rimasta colpita dal fatto che la bruttezza è vissuta con stupore e non con cupezza. Non si tratta dunque di un dramma, bensì di una sorta di catarsi che avviene attraverso l’interazione con gli altri”.

omicidio pordenone news

Omicidio Pordenone news: foto auto Giosuè Ruotolo nel luogo del delitto

Capodanno 2016 low cost: 3 offerte al mare da non perdere

Capodanno 2016 low cost: 3 offerte al mare da non perdere