in ,

La zarina Yelena Isinbayeva, campionessa del salto con l’asta, è tornata

Yelena Isinbayeva, martedì 13 agosto è ritornata a far parlare di sé, dopo un’assenza durata cinque anni, battendo la statunitense Suhr, la favorita, e la cubana Silva.  La campionessa del salto con l’asta, capitano dell’esercito russo, la donna che detiene 28 primati del mondo in carriera aveva ottenuto l’oro olimpico nel 2004 ad Atene, l’oro  mondiale nel 2005 con record  e nel 2007 e l’oro olimpico a Pechino nel 2008. Poi ha avuto un periodo di declino conoscendo amare sconfitte in campo internazionale e così si è presa un anno sabbatico, nel 2010, per fare chiarezza dentro se stessa e ritemprarsi. Yelena

E per ritornare a brillare ha optato per il Mondiale di casa, scegliendo Mosca, dove non è mai riuscita ad ottenere un record.  Confortata dallo stimolo del suo vecchio allenatore  Eugeni Trofimov è riuscita a riempire lo stadio Luzhniki. I 45 mila spettatori l’hanno fatta entrare nell’apoteosi dell’oro raggiungendo 4,89 metri superati alla prima prova, in piena euforia e perfezione e portandola a ricordare il suo periodo eccellente quando nessuno riusciva ad  eguagliare i suoi risultati.

In un tripudio di emozioni crescenti Yelena ha cercato di battere il primato del mondo provando a superare i 5,07 metri tra le urla dei sostenitori. Questa doveva essere la sua ultima gara ma prima di saltare aveva annunciato che sarebbe andata a Rio per i Giochi Olimpici del 2014, e magari ottenere il suo terzo oro olimpico, si sarebbe sposata con l’attuale fidanzato, un giocatore di hockey e voler allargare la famiglia con un figlio.

 

Sandra Oh

Sandra Oh lascia la serie “Grey’s Anatomy”

Ronaldinho si sposa

Ronaldinho si confessa: rivela di essere fidanzato e il suo nuovo sorriso