in

Lady Diana, l’ex amante tenta di vendere lettere private inviategli dalla principessa

James Hewitt, l’ex maggiore di cavalleria nonché uno degli amanti di Lady Diana, è stato scoperto dalla stampa britannica a vendere negli Stati Uniti lettere private inviategli dalla principessa del Galles – morta nell’incidente del Pont dell’Alma a Parigi nell’agosto del 1997 – e anche biglietti affettuosi scritti dall’allora piccolo principe William alla madre.

A smascherarlo è stato il “Mail on Sunday”: secondo il tabloid inglese, Hewitt avrebbe prima negato la vendita al miglior offerente ma poi, quando il quotidiano britannico ha mostrato un’email che confermava il suo coinvolgimento nel tentativo di vendita di 8 lettere autografe di Lady Diana e 26 biglietti, si ha rilasciato dichiarazioni.

Non è la prima volta che James Hewitt – oggi 57enne – tenta di lucrare sulla memoria di Diana. Già nel 1993 si offrì di vendere oltre 60 lettere scritte da Diana durante la loro relazione durata 5 anni, sperando di ricavarci una cifra milionaria: a una televisione americana disse che voleva 10 milioni di sterline. Lo scorso novembre arrivò a ricattare i figli di Lady Diana, i principi William e Harry offrendo ai loro legali di vendere le lettere.

Eva Grimaldi a Domenica Live

Eva Grimaldi a Domenica Live: “Io e Gabriel Garko eravamo una coppia invidiata”

Rocco Siffredi

Rocco Siffredi a Domenica Live: cambia vita per amore della moglie