in ,

Lampedusa strage in mare, l’ira di Matteo Salvini: “Sangue sulle coscienze sporche dei falsi buoni”

Sono 29 i migranti morti ieri al largo delle coste dell’isola di Lampedusa. Morti di freddo, e non in un naufragio. Si tratta dell’ennesimo sbarco clandestino di immigrati che finisce in tragedia, ed è polemica per le operazioni di salvataggio: i soccorsi sono arrivati in ritardo, mostrandosi inadeguati a far fronte alle condizioni meteo. La missione è stata gestita da Frontex, l’agenzia Ue preposta al controllo delle frontiere che fa capo alla nuova missione di salvataggio Triton, voluta dall’Unione Europea e subentrata Mare Nostrum.

Aspra la condanna del presidente della Camera, Laura Boldrini, che in un tweet ha denunciato: “Un orrore. Persone morte non in un naufragio, ma per il freddo. Queste le conseguenze del dopo #MareNostrum”. E Matteo Salvini ha usato toni ancora più duri: “Strage al largo di Lampedusa, 29 immigrati morti. Altro sangue sulle coscienze sporche dei falsi buoni”.

Fabrizio Corona domiciliari

Fabrizio Corona domiciliari: domani la richiesta di perizia psichiatrica sarà depositata in Tribunale

San Valentino 2015 idee regalo

Siti e app Android e iOS per San Valentino 2015, la festa degli innamorati, su iPhone 6, WhatsApp, Facebook e Twitter