in ,

Land art, a Verona un’opera dedicata al “46” di Valentino Rossi

Un’opera di land art dedicata a Valentino Rossi su un campo di 20.000 metri. E’ questo il dono di Dario Gambarin per il Dottore che indossa da sempre il numero 46. La scritta, di dimensione immensa, è stata realizzata senza una bozza iniziale, con un risultato strepitoso. Accanto al numero 46, l’artista ha tracciato anche la scritta “The Doctor”, il tutto utilizzando un trattore.

Dopo l’omaggio di Cesare Cremonini, che nell’ultimo album ha voluto ricordare lo sportivo con la traccia “46”, arriva anche l’opera di land art, capace di fare concorrenza ai noti cerchi sul grano. La land art, forma d’arte contemporanea, è nata nel 1967 negli Stati Uniti e si contraddistingue rispetto alle altre forme artistiche per il suo rifiuto dei mezzi tradizionali (come il pennello) e dei luoghi usuali per le mostre (i musei).

Opere che non sono visitabili in un museo o una galleria d’arte, ma fruibili dallo spettatore grazie a video o fotografie. Tra gli esempi più noti, i disegni tracciati nei campi di grano e sulle rive ghiacciate dei fiumi oppure lo scavo profondo nel deserto del Nevada.

iPhone 7 data di uscita news: Apple rinnova il design con il nuovo colore in vendita

Gabriel Garko fidanzato

L’Onore e il Rispetto 4 anticipazioni: i segreti di Gabriel Garko