in ,

L’Aquila: rapina stile Arancia Meccanica in una villa

Sono stati quindici minuti di vero terrore quelli vissuti la notte scorsa in una villa a Monticchio, frazione dell’Aquila. Quattro malviventi si sono introdotti in casa di Carlo Cafaggi, funzionario comunale del capoluogo abruzzese, forzando una piccola finestra che si trovava lateralmente l’abitazione. I quattro – che avevano un forte accento straniero, secondo quanto dichiarato dalle vittime del furto – hanno immobilizzato la padrona di casa, la moglie di Cafaggi, e i suoi due figli, per poi scagliarsi brutalmente contro l’uomo che è stato picchiato selvaggiamente.

Lo scenario ricorda quello del noto film di Stanley Kubrick, Arancia Meccanica. Quindici minuti di follia e di paura: i malviventi cercavano disperatamente la cassaforte, che però non era presente in casa. Dileguatisi celermente a bordo di un’automobile, i rapinatori hanno portato via qualche gioiello e alcuni contanti. La polizia è stata avvertita tempestivamente dalla moglie di Cafaggi mentre il marito aveva intanto perso conoscenza a causa della brutale aggressione. L’uomo è stato ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Acquila, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

alice niccolò centioni i cesaroni 6

I Cesaroni 6 anticipazioni quarta puntata 23 settembre: Alice cambia idea nei confronti di Rudi

Iraq: raid francesi contro l’Isis