in

L’aria che tira: dalla lite fra Formigoni e Maroni alle polemiche sulla Kyenge

Pare esserci parecchio fermento all’interno de L’aria che tira, il programma di La7 condotto da Myrta Merlino. Ieri, martedì 24 settembre, si è consumata l’ennesima lite fra Formigoni e Maroni, oggi, mercoledì 25 settembre, a catalizzare l’attenzione dei telespettatori e dei vari media è stata il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge che ha avuto l’opportunità di rispondere alle polemiche nate sulla possibilità della sua presenza all’interno di un rito woodoo.

Kyenge calderoli

Super lavoro, quindi, per Myrta Merlino che ieri ha raccolto le irose dichiarazioni di Roberto Formigoni. L’ex governatore, infatti, in risposta alla scelta di Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia, che nell’ambito del processo Maugeri, ha fatto in modo che  la Regione si costituisse come parte civile, ha detto: “Maroni ha fatto una scortesia istituzionale” aggiungendo, sempre più piccato: “Dal momento che lunedì prossimo parte l’udienza preliminare e non é mai accaduto che un’amministrazione si dichiarasse parte civile prima dell’inizio del processo” ribadendo che: “Maroni sta cercando disperatamente di innovare la Lombardia, non ce la fa e allora fa gesti scortesi di questo tipo”.

Questa mattina, infine, la giornalista e conduttrice del noto programma della Rete di Urbano Cairo ha potuto ascoltare, come i telespettatori, le parole del ministro Kyenge che ha voluto mettere a tacere le polemiche generatesi a causa delle fotografie pubblicate dal settimanale Oggi. Foto, cioè, che illustrano i famigliari del ministro mentre in Congo paiono essere intenti a compiere un rito woodoo con la foto di Roberto Calderoli. Cecile Kyenge, dopo aver confermato che l’uomo nella foto era il padre, ha sottolineato la sua estraneità all’accaduto dicendo: “A quella cerimonia non c’ero. Ho letto come tutti voi di queste cose” concludendo dicendo di non voler più dar adito alle polemiche. (video)

Seguici sul nostro canale Telegram

anna magnani vita

Ma come la dimentichi una come Anna Magnani? Omaggio di Iris a 40 anni dalla morte

Notte dei ricercatori Milano

Notte dei ricercatori Milano 2013: le offerte
della Bicocca per “misurare la tua felicità”