in

L’arte contemporanea parla arabo

Art Review’, la più importante rivista di arte contemporanea inglese, ha reso noto la classifica delle cento personalità più  prestigiose e potenti nel mondo dell’Arte. Al primo posto quest’anno c’è un’importante ed influente rappresentate araba: si tratta della sorella dell’emiro del Qatar, Sheikha Al- Mayassa bint Hamad  bin Khalifa Al-Thani.  Solo l’anno scorso ha fatto l’acquisizione più prestigiosa sborsando poco più di 185 milioni di euro per il quadro “I giocatori di carte” di Paul Cézanne. "I giocatori di carte" di Paul Cézanne


La trentenne principessa è a capo del  Qatar Museum Authority, l’organismo che racchiude in sé e organizza tutte le mostre, i musei e le manifestazioni artistiche dell’intero Paese Arabo. Proprio con questo museo, inaugurato nel 2008, il piccolo Emirato del Medio Oriente  punta a diventare il fulcro e il punto di riferimento per tutto il mondo. La suddetta principessa Sheikha Al-Mayassa ha la facoltà di spendere più di un miliardo di euro l’anno per diffondere l’arte in Qatar: questo enorme investimento è decisamente superiore a quanto spende il MoMa di New York.

Tra i tanti musei del Paese il più importante è il Museo di Arte Islamica di Doha, una costruzione ardita e modernissima tra le più prestigiose dell’arte in Medio Oriente. L’opera è stata ideata dall’architetto americano di origine cinese leoh Ming-Pei, che è lo stesso autore della grandiosa piramide che è posta davanti al Louvre.

Seguici sul nostro canale Telegram

C’è tanta sofferenza nel mondo, ridiamoci su

anticipazioni ballando con le stelle

Ballando con le stelle anticipazioni: Clemente Russo e Roberto Cammarelle ballerini per una notte