in ,

L’ascensore si blocca, donna partorisce all’ottavo piano. Gravi danni al neonato

Oggi nella clinica Città di Roma di Monteverde Vecchio (Roma) sì è consumata una tragedia: una donna prossima al parto, in preda alle doglie, accompagnata da medici e infermieri è rimasta bloccata con loro in ascensore, mentre si dirigevano in sala parto per sottoporla al cesareo.parto in ascensore

Minuti concitati e fatali quelli in cui i presenti pigiavano il bottone, inutilmente. L’ascensore, infatti, per un sopraggiunto guasto è rimasto bloccato all’ottavo piano. Nell’angoscia e panico più totali la donna, assistita, è stata sottoposta ad un intervento d’urgenza ma il povero neonato, appena venuto alla luce, ha subito dato segni di gravi problemi cerebrali. Viene estratto con i sintomi dell’asfissia, il suo cuore batte ma non ha reazioni cerebrali. Intubato e ricoverato in terapia intensiva è ancora sotto osservazione, mentre la donna sta bene, fisicamente, almeno.

La neo-mamma, assistita dall’avvocato Stefano Maccioni che non è nuovo a casi di  malasanità, ha presentato una denuncia nei confronti dei responsabili della clinica, per far chiarezza sull’accaduto, persuasa che forse nel tentativo di far ripartire l’ascensore si sono persi attimi preziosi per portare a termine il cesareo in condizioni di sicurezza. “La mia cliente era sveglia e ha visto ciò che è accaduto. Non è stato possibile raggiungere il seminterrato dov’è la sala parto della clinica” , ha asserito l’avv. Maccioni.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

VIDEO – Calciomercato, Inter: Dzeko si allontana

Reputescion – Quanto vali su web? anticipazioni: Andrea Scanzi intervista Oscar Giannino