in

L’aspartame non è nocivo, lo conferma l’Autorità UE sull’alimentazione

L’aspartame è sicuro, non nuoce alla salute, contrariamente a quanto si è soliti pensare alla luce delle bocciature che sull’alimento pervengono da tempo per bocca di esperti e medici. L’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) ha infatti assicurato che il prodotto può essere consumato in totale sicurezza.Aspartame

Al termine di una prima valutazione completa presentata a Bruxelles è emerso che L’aspartame e i suoi prodotti di degradazione sono sicuri per il consumo umano ai livelli di esposizione attuali. Escluso, a seguito di un approfondito esame delle prove fornite da studi condotti sugli animali e sull’uomo, il potenziale rischio collegato all’aspartame di causare danno ai geni e indurre il cancro.”

L’Autorità UE per la sicurezza alimentare ha quindi escluso quello che si riteneva fosse il rischio più pericoloso associato al dolcificante in questione, ossia la possibilità di indurre formazioni cancerogene. Non solo, tra i pericoli imputatigli, è stato escluso anche quello di poter causare danni al cervello. Gli esperti – come di ogni sostanza – mettono in guardia dall’abuso, soprattutto in riferimento alle donne in gravidanza con particolari problemi. Come ha riferito il portavoce dell’EFSA Stephen Pagani: Vi è assenza, per il feto in via di sviluppo, di rischi dovuti all’esposizione alla fenilalanina, derivata dall’aspartame, sulla base del consumo attuale, fatta eccezione per le donne affette da fenichetonuria. Quanto ai livelli di esposizione presi in esame dagli scienziati, si riferiscono ad una dose giornaliera ammissibile di 40 mg/kg di peso corporeo che rappresenta l’equivalente di cinque litri di bevanda dolcificata all’aspartame bevuta ogni giorno per tutta la vita.”

Seguici sul nostro canale Telegram

Sbornia

Postumi da sbornia: crede di essere stato in coma per 10 anni, ma era uno scherzo (video)

Uomini e Donne trono over

Anticipazioni Uomini e Donne: nel Trono Over Cristina ritorna per Guido e Giacomo lascia