in ,

Latina, scoperta discarica di rifiuti tossici: 22 arresti e maxi sequestro

Una maxi discarica di rifiuti tossici a Latina. È quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia di Stato, coordinati dal Servizio Centrale Operativo, che hanno sgominato un complessa organizzazione criminale dedita al traffico illecito e sversamento di rifiuti pericolosi. Sono 22 le persone destinatarie di provvedimenti restrittivi, richiesti dalla Direzione Distrettuale Antimafia ed emessi dal gip presso il Tribunale di Roma. I poliziotti hanno scoperto che, a partire dal marzo del 2016, una cava di pozzolana dismessa da anni era stata trasformata in un´enorme discarica abusiva per rifiuti tossici. In corso anche l´esecuzione di sequestri di beni a carico degli indagati.

Le indagini condotte dai poliziotti del Servizio Centrale Operativo, della Squadra mobile di Latina e della Polizia Stradale di Aprilia, hanno consentito di delineare che al centro della filiera illecita vi erano un 53enne romano e il figlio 22enne. Indagati numerosi imprenditori delle province di Roma e Latina, molti dei quali operanti nel settore del recupero e dello smaltimento dei rifiuti. L’indagine ha condotto al sequestro di società, quote societarie, fabbricati ad uso civile ed industriale e terreni per svariati milioni di euro.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

>>> Le ultime notizie con UrbanPost <<<

Alba Parietti e la querela di Selvaggia Lucarelli, l’appello su Facebook: “Cosa è successo dopo Ballando con Le Stelle” (FOTO)

Val Di Susa incidente moto, il video della follia di Maurizio De Giulio: così ha ucciso Elisa Ferrero