in ,

Latte contaminato da Aflatossina: forme di Parmigiano Reggiano sequestrate, 4 persone arrestate

Latte contaminato da aflatossina, più di 2400 forme di Parmigiano Reggiano sequestrate, 4 persone arrestate e 63 indagati. E’ questo il risultato della maxi inchiesta sull’agroalimentare condotta a Parma. Ecco maggiori dettagli.

latte contaminato aflatossina

Nel febbraio 2013 tre imprenditori dei latticini del parmense hanno iniziato ad utilizzare latte con livelli doppi di aflatossina rispetto agli standard di legge per la produzione del celeberrimo formaggio Parmigiano Reggiano. La tossina in questione proviene dal mais rovinato a causa del caldo e della siccità. Il cereale finiva nei mangimi dei bovini, il cui latte era usato per la produzione del formaggio per eccellenza. Le quantità di aflatossina avrebbero dovuto essere dichiarate ai centro servizi per l’agroalimentare e all’Asl di competenza. Ma proprio a questo livello della filiera veniva chiuso un occhio. In questo modo più di 2400 forme di Parmigiano Reggiano che sarebbero dovute finire distrutte, sono state messe sul mercato nonostante non corrispondessero agli standard di qualità.

Le autorità hanno elevato accuse di “associazione a delinquere finalizzata al falso in atto pubblico e alla commercializzazione di sostanze alimentari nocive e tentata truffa aggravata finalizzata alla ricezione di pubbliche erogazioni per il latte qualità”.

donne uccise in italia femminicidio

Femminicidio in Italia, un altro caso a Grottaglie: moglie uccisa con un colpo di pistola

Incendio Intercity Napoli - Sestri L.

Brucia vagone Intercity Napoli – Sestri Levante: paura per 120 passeggeri