in

Laura Boldrini su Salvini: «Sono sempre nei suoi pensieri. Forse è un po’ annoiato, il Papeete ha già chiuso?»

Dei politici italiani di oggi si può dire di tutto, meno che ci stiano facendo annoiare. A suscitare parecchio clamore negli ultimi giorni, oltre alla nascita di Italia Viva, neo partito di Matteo Renzi, l’addio di Laura Boldrini a Leu. L’ex presidente della Camera dei deputati, ha deciso di passare, infatti, con il Pd, alla cui guida c’è Nicola Zingaretti.

Laura Boldrini lascia Leu per il Pd

«Ho deciso di entrare nel Pd perché si sta aprendo al dialogo con tanti gruppi, con tante parti della società che si erano sentite un po’ trascurate. Io porterò avanti le battaglie di sempre!», ha spiegato Laura Boldrini, che ha alle spalle una brillante carriera internazionale: il lavoro presso la FAO e il Programma alimentare mondiale a Roma, senza contare il suo ruolo di portavoce per il Sud Europa dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, che le ha permesso di svolgere diverse missioni per l’ONU in varie parti del mondo. La scelta di Laura Boldrini è stata accolta positivamente dal segretario del Pd Nicola Zingaretti, che su Twitter si è sentito di dare un caloroso benvenuto all’ex presidente della Camera dei deputati e di fare qualche considerazione sul partito: «Il Pd più aperto, più forte e utile per un’Italia più giusta, verde e competitiva!». Favorevoli all’ingresso della Boldrini nel Pd anche Valeria Fedeli, Marianna Madia, Marco Furfaro.

«Salvini? Sono sempre nei suoi pensieri. Forse è un po’ annoiato, il Papeete ha già chiuso?»

Chi non applaude, invece, è uno degli “avversari storici” della Boldrini: Matteo Salvini. Il leader della Lega ha commentato la notizia così: «Prima è uscito Renzi, oggi ho letto che nel Pd entra la Boldrini. Il Pd sembra un autobus, ogni tanto uno scende, poi qualcun altro sale!». Immediata è arrivata la replica dell’ex presidente della Camera dei deputati: «E niente, sono sempre nei tuoi pensieri. Adesso che hai perso la poltrona e lavori ancora meno di prima perché non ti trovi un hobby? Ma il Papeete ha già chiuso?», si legge in un tweet postato dalla Boldrini. Una posizione ribadita anche in una recente intervista riportata da “Blitz Quotidiano”: «Salvini è un po’ annoiato, spero si trovi un hobby, spero che il Papeete non sia ancora chiuso magari potrebbe andarci e distendersi un po’!», ha detto la 58enne di Macerata, che poi ha aggiunto: «La mia decisione non è legata affatto all’uscita di Renzi e del suo gruppo. Ho maturato da tempo il mio passo. Rispetto, anche se non condivido, la scelta di Renzi, perché le divisioni non hanno mai portato bene e oggi c’è bisogno più che mai di unire le forze. Voglio credere all’impegno che ha preso di non indebolire il governo!».

leggi anche l’articolo —> Salvini: «Renzi è senza vergogna! Una faccia di bronzo così io non ce l’ho!»

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Morte Annamaria Sorrentino: mano fasciata e violenze, il marito a Chi l’ha visto? racconta la sua verità

Laura Chiatti in lutto, l’addio commovente su Instagram: «Fa’ buon viaggio…»