in

Laura Pausini mostra il volto della figlia sui social: è polemica

Laura Pausini è diventata madre quasi tre anni fa della piccola Paola, nata dalla felice relazione con Paolo Carta, suo compagno da ormai dieci anni. Per molto tempo la cantate emiliana ha tenuto nascosto il volto della figlia, proteggendo nel limite del possibile la sua privacy, ora però pare che qualcosa sia cambiato.

La Pausini ha infatti mostrato la piccola Paola in tutto il suo splendore in ben due occasioni: la prima è stata una visita natalizia a Disneyworld in Florida e la seconda nel video dalla canzone “E’ a lei che devo l’amore”. Tenerezza, amore e famiglia non sono però bastati ad evitare gli acidi commenti del popolo del web, che si è scagliato a gran voce contro la decisone della star internazionale di rendere pubblico il volto della figlia.

Sono molti i fan della Pausini, infatti, che non hanno apprezzato il gesto, ritenendolo superfluo, specialmente per una bimba di appena due anni e mezzo. Laura allora ha voluto precisare il suo pensiero, rispondendo personalmente a molti degli attacchi ricevuti“Io da piccola non sono andata né in California ne nella più vicina Mirabilandia. Non si poteva e non si andava. Ero felice lo stesso. E sono sicura che se i miei genitori avessero dovuto scegliere tra mandarmi in un parco giochi famoso con gente che mi seguiva e mi fotografava di nascosto piuttosto che stare nella nostra semplice casa.. Avrebbero scelto di stare a casa..” scrive la Pausini su Instagram aggiungendo “Ognuno ha il suo punto di vista.. I soldi e la fama non sono la felicità x tutti. Ma questo finché non lo vivi non lo puoi capire e in Italia ormai chi ha successo è visto sempre con occhi un po’ troppo crudeli. Per esempio mia mamma non sopporta la mia vita. Anzi la detesta. Mio babbo la ama. Quindi come vedi ognuno di noi ha davvero un punto di vista differente! Io avrei semplicemente preferito che Paola potesse scegliere da sola. Senza avere fotografi nascosti..”.

Philippe Mexes

Calciomercato Fiorentina News: Mexes favorito su Lisandro per la difesa

parigi moto esplode davanti sede diplomatica giordana

Moschea profanata in Corsica: prefetto vieta manifestazioni ad Ajaccio