in ,

Laura Stuardo caduta da nave crociera: ciocca di extension incastra il compagno

Potrebbe essere una ciocca di extension (integrazioni artificiali dei capelli umani) ad incastrare Giovanni Pia, il 55enne indagato per tentato omicidio ai danni della sua compagna Laura Stuardo. La 53enne torinese, precipitata dalla nave da crociera Costa Fortuna il 20 luglio davanti al porto di Flam, in Norvegia, si è miracolosamente salvata dopo un periodo di coma, benché precipitata in acqua dopo un volo di 35 metri. Risvegliatasi dallo stato vegetativo, la donna ha pronunciato inequivocabili parole: “Non mi sono buttata, mi ha spinto lui”, facendo cadere dunque l’ipotesi della polizia norvegese che aveva chiuso il caso qualificandolo come tentato suicidio.

Riaperte immediatamente le indagini, diversi elementi sospetti sarebbero emersi a carico dell’ex compagno di Laura Stuardo: non solo la presunta lite in cabina prima del volo – dove è stato appurato i due fossero soli – confermata da più di un testimone, ma anche una presunta denuncia per maltrattamenti risalente al 2014 e delle immagini.

Si tratta di un video fornito da Costa Crociere alle autorità norvegesi in cui si vedrebbe la donna, poco prima di cadere nel vuoto, girata con le spalle al mare, mentre guarda verso la nave. La prova, secondo gli inquirenti, che farebbe cadere l’ipotesi di suicidio giacché sarebbe innaturale decidere di gettarsi in mare in quella posizione. Altro elemento ‘sospetto’ una ciocca di extension recuperata in mare insieme ad alcuni gioielli della donna e restituiti ai suoi familiari dagli investigatori. Giovanni Pia aveva infatti dichiarato ai carabinieri di avere cercato di trattenere la donna afferrandola per i capelli nel tentativo di impedirle di precipitare nel vuoto, ma la sua ricostruzione appare del tutto inverosimile in quanto, se davvero le avesse tirato i capelli, le estension gli sarebbero rimaste tra le mani. Siffatte immagini saranno presto al vaglio degli investigatori italiani in vista di un eventuale processo.

Ultime notizie Napoli calcio

Napoli, l’allenatore Maurizio Sarri ribatte a Maradona

migranti ungheria calcio

Calcio, il profugo siriano sgambettato dalla giornalista allenerà in Spagna