in

Lavazza offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia e in Germania

Lavazza, famosa azienda del settore alimentare, nota in tutto il mondo per il caffè, è alla ricerca di  figure professionali in vista di nuove assunzioni in Italia e Germania. Le offerte di lavoro di Lavazza sono rivolte a diplomati o laureati in vari ambiti. Vediamo insieme quali sono le posizioni aperte e come candidarsi.

Le posizioni aperte

Ecco di seguito le posizioni aperte in Italia:

  • Chef de partie per ristorante gourmet Condividere by Lavazza;
  • Commis presso ristorante gourmet Condividere by Lavazza;
  • Commis de Rang per ristorante gourmet Condividere by Lavazza;
  • Analista recupero crediti e contenzioso settore Food Service;
  • Coffee Trainee – stage presso flagship store (Milano);
  • Agente Enasarco (Brescia);
  • Sales Analyst – giovani neolaureati per stage o assunzioni presso HQ (Torino);
  • Eastern Europe Marketing Specialist;
  • District Manager Food Service (Trento);
  • Product Development Specialist;
  • Demand Planning Assistant (Torino).

Lavazza cerca anche personale in Germania, in particolare per le sedi di Berlino e Amburgo:

  • Data Analyst;
  • Gebietsverkaufsleiter;
  • Mitarbeiter Customer Service;
  • Barista Trainer.

Vediamo nello specifico alcune figure professionali ricercate. Chi volesse proporsi come Sales Analyst deve sapere che andrà a lavorare all’interno della Direzione Sales del centro HQ di Torino. Il candidato ideale è neolaureato o ha maturato un’esperienza professionale di 1/2 anni. Tra i requisiti richiesti: la laurea in Ingegneria gestionale o in discipline economiche affini, ottima conoscenza della lingua inglese (preferibile esperienza all’estero) e del Pacchetto Office (Excel, Power Point); eventuale pregressa esperienza in ruoli strategici/analitici; doti analitiche e orientamento al risultato, ottime doti comunicative e relazionali e infine interesse per il mondo Food e FMCG. Un’altra posizione aperta interessante è quella del Product Development Specialist, che è il responsabile dello sviluppo e del testing di macchine per la preparazione del caffè destinate al mercato Home e Away from Home. Tra i requisiti fondamentali: pregressa esperienza in ambito sviluppo prodotto in qualità di progettista, conoscenza dei principali sistemi CAD e in particolare Creo, dei sistemi di gestione dati PDM e in particolare Windchill, delle materie plastiche e i processi per la loro trasformazione. Poi ottima conoscenza lingua Inglese, utilizzo del pacchetto office di Windows, disponibilità a viaggiare all’estero (Europa e Asia) per il 10% del proprio lavoro e predisposizione al lavoro in team e doti comunicative. Chiudiamo con lo Chef de partie, che sarà responsabili di uno specifico settore (primi, carne, pesce) e collaborerà con lo chef per la preparazione dei piatti a lui affidati. Requisiti richiesti: diploma turistico alberghiero (indirizzo cucina) o corso specialistico equivalente ed esperienza di lavoro presso ristorante stellato o di medio-alto livello per minimo 1 anno. Saranno valutati poi: l’atteggiamento positivo e costruttivo, buona attitudine al lavoro in gruppo e desiderio di crescita professionale.

Come candidarsi

Chi volesse conoscere nel dettaglio altre figure professionali e avere ulteriori informazioni non deve fare altro che recarsi sul sito Lavazza, alla sezione Lavora con Noi. Qui è possibile candidarsi compilando l’apposito form e caricando il curriculum vitae.

Lavazza: storia dell’azienda

Lavazza Spa, azienda italiana alimentare, produttrice di caffè tostato, fondata da Luigi Lavazza nel 1895 a Torino, è proprietaria di diversi marchi: Eraclea, Whittington, Carte Noire, Merrild e Kicking horse. Attualmente Lavazza è uno dei principali produttori di caffè al mondo, conta, infatti, 3 stabilimenti produttivi soltanto nel nostro Paese e più di 50 Training Center nel mondo. Inoltre Lavazza è presente in 90 Paesi diversi e vanta più di 3.000 collaboratori.

leggi anche l’articolo —> Poste Italiane offerte di lavoro: nuove assunzioni a tempo indeterminato

 

Il Santo del giorno 28 gennaio: San Tommaso d’Aquino

Migranti Sea Watch, ultime news: Salvini non cede, cosa succede adesso