in

Lavorare con Pokemon GO: ecco quanto si guadagna e come candidarsi

Pensavate di aver già visto tutto nella vostra vita? Sì? Poveri illusi. L’ultima geniale trovata è quella di lavorare con Pokemon Go, il gioco che è ormai spopolato in tutto il pianeta e che tiene incollati al proprio smartphone milioni e milioni di persone. Attraverso una semplice app, infatti, è possibile mettersi alla prova come allenatori di Pokemon. Se siete veramente bravi in questo potreste pensare di farne un vero e proprio business, al contrario, potreste trovare qualcuno che vi aiuti nella missione. Ecco perché, quanto si guadagna e come fare per candidarsi.

[urban-lavoro lavoro=”diploma” dove=”Milano”/]

La tanto fantastica quanto curiosa iniziativa è stata messa in atto dal sito ProntoPro.it. Collegandovi al portale, infatti, vi comparirà una barra di ricerca: cliccandoci su, sarà possibile scegliere la dicitura “Allenatore di Pokemon“. Una volta selezionata, si aprirà un form da compilare in tutti i suoi campi e in base alle preferenze sarà possibile poi consultare i vari preventivi che verranno formulati.

CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ALTRE OFFERTE DI LAVORO

Allo stesso modo, cliccando sulla dicitura “Sono un professionista” in alto a destra, sarà possibile registrarsi appunto come professionista e offrire lo stesso servizio agli altri. Sappiate però che le attività da svolgere saranno: catturare nuovi Pokemon, far salire il livello dell’utente attraverso battaglie in palestra, covare le uova di Pokemon. Tutto ciò può portare ad un guadagno anche di 15 euro in media all’ora.

L’iniziativa, così come l’applicazione ad inizio estate, sta spopolando e il sito ha riscontrato un vero e proprio boom di iscrizioni. Sono, infatti, tantissimi gli allenatori di Pokemon che hanno trasformato questa passione in un vero lavoro. Allora cosa stai aspettando? Vuoi essere il prossimo?

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI LAVORO CON URBANPOST

Axel Witsel Juventus

Calciomercato Juventus News: Witsel non parte, Matic apre alla cessione

treviso 43enne confessa delitto padre

Nuoro: pensionato uccide due fratelli per un’eredità