in ,

Lavori per universitari: fuori sede o a casa, più di 2 studenti su 3 non riescono a lavorare

Durante gli anni di studio all’Università, sono molti gli studenti che cercano di trovare un “lavoretto” per differenti motivazioni, non dipendere solamente dai genitori, aiutare la famiglia nelle spese delle tasse, cercare di mettere via qualche risparmio o pagarsi in maniera autonoma gli studi o almeno i libri. Purtroppo, la crisi lavorativa in Italia colpisce anche la sfera dei “lavoretti”: non solo non hanno mai portato a guadagnare cifre molto vantaggiose anche se utili per gli incastri di tempo con lo studio, ora iniziano anche a mancare. Un sondaggio su Skuola.net, posto a 1500 studenti universitari, lo ha dimostrato.

Quanti sono gli studenti che non riescono a trovare un lavoretto, perché non ce ne sono? Oltre uno studente su 3, il 35,4%. Quanti quelli che hanno ammesso di averne trovato uno, ma che fosse in nero? Il 16,3%. Quanti sono, invece, gli studenti che hanno trovato un lavoretto, ma che non gli permettesse di studiare? Il 32,8%. Dai risultati emerge che più di 2 studenti su 3, nonostante sentano la necessità di integrare i loro studi con un lavoretto, ci rinunciano.

Il 57,7% degli universitari intervistati non vuole pesare totalmente sulle spalle dei genitori, il 17% vuole arricchire il proprio curriculum vitae inserendo esperienze lavorative insieme agli studi, l’8% desidera togliersi ogni sfizio, senza dover sempre chiedere soldi alla famiglia.

alessia marcuzzi isola dei famosi

L’Isola dei famosi 2015: Alessia Marcuzzi sarà la conduttrice del reality

Antonio Razzi sindaco di Roma

Antonio Razzi, film in arrivo: “Il protagonista sarò io, così realizzo il sogno di diventare attore”