in

Le 10 città più pericolose al mondo

Se viaggiare è la vostra passione, ma cercate mete per viaggi sicuri, vi basterà dare un’occhiata alle 10 città più pericolose al mondo che Urban Viaggi ha riportato dalla classifica del Consiglio Cittadino per la Sicurezza Pubblica e la giustizia penale di Città del Messico. Seguendola potrete decidere dove andare, se rischiare applicando delle attenzioni in più (molte!) o se optare per mete più tranquille. Tutto dipende da quello che state cercando.

– Partendo dall’Honduras, precisamente San Pedro Sula dove il tasso di criminalità e omicidi, a causa del traffico di droga e armi è davvero altissimo. Ogni giorno le gang locali si scontrano sulle sue strade. Il consiglio è quello di orientarsi su luoghi in Honduras dove si potranno scoprire le sue bellezze come Copan, piccolo paesino silenzioso e suggestivo.

Caracas in Venezuela è un’altra delle città più pericolose per i suoi 115,98 omicidi ogni 100.000 abitanti. La sua bellezza è davvero unica, eppure visitarla non è molto consigliato. Furti, omicidi e sparatorie sono lo scenario che tutti i giorni chi ci abita (ma anche i turisti che decidono di raggiungerla) è costretto a vedere.

– Nemmeno il Messico è salvo da questa classifica. Acapulco, con i suoi 104,16 omicidi ogni 100.000 abitanti si ritaglia un posto tra le città più pericolose. Nonostante le sue bellezze incantevoli, come spiagge e vicoli suggestivi, non è consigliato programmare la vostra vacanza proprio in questa città dove ogni giorno storie di droga la intossicano.

–  Joao Pessoa in Brasile è la terza città più antica del paese e quella più pericolosa se si pensa che il tasso di omicidi è di 79,41 ogni 100.000 abitanti. Il centro storico con le sue architetture barocche e le spiagge bellissime meriterebbero una visita, ma non si consiglia visto l’alto tasso di criminalità.

– Ancora l’Honduras che questa volta vede Distrito Central una delle zone più pericolose con 77,65 omicidi ogni 100.000 abitanti. Il problema è sempre lo stesso: gang che si scontrano per droga e traffico di armi trasformando luoghi bellissimi in zone quasi impossibili da visitare.

Maceio in Brasile si aggiudica il 6° posto. Le cause della sua criminalità sono ancora il traffico di droga e di armi e la povertà in cui si trovano queste zone. Qui gli omicidi sono 72,91 ogni 100.000 abitanti, un tasso che si alza giorno dopo giorno.

– In Venezuela, Valencia da sempre conosciuta per essere uno dei principali centri industriali del paese, oggi è celebre per la sua criminalità che conta un tasso di omicidi di 71,08 ogni 100.000 abitanti, cifre per niente rassicuranti, per questo è sconsigliato programmare un viaggio in questa zona pericolosa per quanto interessante.

– Di nuovo il Brasile con una nuova città: Fortaleza. Una delle zone che vanta spiagge davvero incantevoli, ha un centro storico che meriterebbe il tempo dei turisti se non fosse per i suoi 66,55 omicidi ogni 100.000 abitanti che non rendono certo il viaggio tranquillo.

Cali in Colombia non è esonerata da questa classifica. Tra le città più antiche del paese e principale centro economico, rientra tra i luoghi più pericolosi con i suoi 62,25 omicidi ogni 100.000 abitanti. Nonostante le sue spiagge da cartolina e la sua acqua cristallina, non si consiglia un viaggio prolungato.

Sao Luis in Brasile è davvero bella con i suoi edifici storici del XVIII e del XIX secolo, eppure molto pericolosa. I suoi omicidi (64,71 ogni 100.000 abitanti) sono legati a scontri tra gang e traffico di droga e armi.

 

Dopo aver controllato quali sono le 10 città più pericolose al mondo potrete programmare le vostre vacanze in qualche altro luogo e se vi siete accorti di dover rinnovare o fare il passaporto vi basterà seguire i consigli di Urban Viaggi!

In apertura: Caracas

Premier League

Chelsea-Arsenal risultato finale: 2-0, sintesi e highlights Premier League

Leonardo DiCaprio news, serie tv mafia

Leonardo DiCaprio news: il divo hollywoodiano produrrà una serie tv sulla mafia anni 80