in ,

Le 114 banche a rischio fallimento in Italia a causa dei crediti deteriorati

La Bce, la Banca centrale europea, chiede alle banche del vecchio continente di accelerare i tempi di recupero dei crediti deteriorati, i prestiti erogati a privati ed aziende e non restituiti in parte o per intero. A Francoforte li chiamano Npl, “non performing loans”, che tradotto in italiano sarebbe “prestiti non performanti”. Da gennaio 2018 le banche dovranno garantire la copertura di tutti i crediti deteriorati di nuova classificazione, cioè dovranno portare gradualmente al 100% gli accantonamenti a copertura degli Npl.

Leggi anche: Banche a rischio fallimento: scontro Consob-Bankitalia

Il provvedimento non riguarda gli Npl già nei bilanci, su cui la Bce potrebbe presentare però provvedimenti specifici entro il primo trimestre del prossimo anno. Provvedimento, questi ultimi, che potrebbero essere particolarmente pesanti per l’Italia, le cui banche hanno il non invidiabile primato di possedere il 30% di tutti i crediti deteriorati d’Europa. Ma quali sono le banche a rischio per i crediti deteriorati?

Leggi anche: Banche italiane più sicure, ecco quali sono

Crediti deteriorati: le banche a rischio fallimento

Cinque anni fa su UrbanPost parlavamo di banche spazzatura. Senza voler esagerare, non siamo andati molto lontano dalla definizione più corretta. Le banche italiane i cui bilanci sono infarciti di crediti spazzatura sono purtroppo oltre un centinaio. Non tutte hanno dimensioni e solidità tali da garantire (comunque) sonni sereni ai correntisti, agli investitori e (già, anche loro) al management. Secondo l’ufficio studi di Mediobanca a fine 2016 erano ben 114 gli istituti di credito in cui il peso dei crediti malati era tale da far accendere più di un semaforo rosso. In quelle 114 banche, che sono per lo più banche di credito cooperativo e casse rurali, infatti gli Npl netti superano il valore del patrimonio netto tangibile. Tra queste anche alcune banche fallite nel corso di quest’anno, come la Banca di Teramo di Credito Cooperativo e Veneto Banca, ed altre sull’orlo del fallimento. Ecco quali sono le prime 25 dell’elenco (sottolineate quelle già fallite).

banche a rischio fallimento

L’elenco completo delle 114 banche italiane a rischio

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Cecilia Rodriguez permesso di soggiorno scaduto

Cecilia Rodriguez Grande Fratello Vip 2: lacrime e dubbi pensando a Francesco Monte

Pechino Express 2017 vincono le Clubber (VIDEO)