in

Le 3 barbe di Natale più strane e assurde mai viste al mondo

L’uomo dell’era 2.0 ha la barba. Non ce n’è: l’uomo barbuto piace. Sinonimo di virilità, saggezza e maturità, il pelo che ammanta i volti degli uomini moderni, rassicura le donne che, attratte dal fascino primitivo di chi non dedica troppa cura all’aspetto esteriore e si mostra un po’ radical ed intellettuale, o si millanta tale, rimangono fregate dall’ancestral attrazione, cadendo nelle braccia degli uomini che, di avere la pelle glabra e vellutata, proprio non ne vogliono sapere.

Addirittura, un’esperto psicologo, il Dr. Allan Peterkin, ha condotto delle ricerche per redigere il cd. ‘prontuario psicologico del barbuto’ , una sorta di raccolta di indicazioni che permetterebbero di svelare il carattere di un uomo in base a come porta la barba. Così, ad esempio, chi la ha folta, sarebbe un uomo particolarmente maturo, chi sottogola, è un uomo che richiede attenzione, chi porta il pizzetto, un uomo intrappolato nel passato, e così via.

Qui c’è un tipo di barba che forse il dottore non aveva considerato: quella natalizia, pazza, allegra, divertente. Indossata da un uomo altrettanto vivace e pazzerello, noto per le sue bizzare acconciature con il pelo, ecco la barba di Natale, nelle tre versioni più strane mai viste al mondo.

Foto: @incredibeard

Mick Jagger nuova fiamma

Mick Jagger ha un nuovo amore: è Melanie, étoile di 40 anni più giovane

amore finito dopo 13 anni

Helena Bonham Carter e Tim Burton si sono lasciati: addio dopo 13 anni