in

Le 5 buone notizie sull’alimentazione del 2014

Meglio eliminare i carboidrati o dare un taglio drastico ai grassi?  Fa più male  un cioccolatino o due  tazzina di caffè? Tanti dilemma  per i quali spesso le risposte sono contraddittorie. Ma fortunatamente durante il 2014, la scienza dell’alimentazione ha dato dei punti fermi sui quali potersi basare con tranquillità. Vediamo dunque le 5 notizie positive del 2014 sull’alimentazione.

Formaggio: per chi ha il colesterolo alto certo non va bene, ma uno svedese  ha dimostrato  che i grassi contenuti nei latticini ridurrebbero del 23% il rischio di sviluppare il diabete. Questo non è valido per i formaggi light, mentre altamente consigliato è lo yogurt intero.
Dieta vegetariana: secondo una ricerca giapponese, una dieta vegetariana abbassa la pressione arteriosa  di circa la metà rispetto ai farmaci specifici contro l’ipertensione. Eliminare la carne dalla dieta, infatti,  può abbassare la pressione sistolica di 5-7 mm Hg e la diastolica di 2-5 mm Hg con la conseguenza di ridurre del 7% la mortalità.

Broccoli:  grazie ad un loro componente, il sulforafano, sembra che abbiano un’azione benefica in pazienti con varie forme di autismo. Già dopo 4 settimane di assunzione infatti si sono riscontrati notevoli  miglioramenti nella comunicazione verbale, nell’interazione sociale. Cacao:  alcuni ricercatori della Columbia hanno  dimostrato flavonoli, contenuti in gran quantità nel cacao puro, hanno il poter ringiovanire il cervelloCaffè: secondo uno studio pubblicato su Nature, bastano  3 tazzine al giorno per  aiutare la memoria e  ad abbassare del 20% il rischio di ammalarsi di Alzheimer. Questo grazie alla  caffeina, che previene la formazione delle placche amiloidi nel cervello e ai polifenoli che aiutano a ridurre l’infiammazione e il deterioramento dei neuroni.

 

buoni propositi per il 2015

7 buoni propositi per il 2015 e i motivi che ci faranno desistere

incontro a Roma su startup e agevolazioni

Startup, finanziamenti e agevolazioni in Italia: un incontro a Roma